10 hotel deliziosamente retrò a Los Angeles

Molti viaggiatori a Los Angeles sono alla ricerca di una dose di nostalgia - un'epoca passata magica che evoca i giorni d'oro di Tinseltown, i vecchi commensali lungo la strada (fontane di soda, inclusi) e i buchi d'acqua poco illuminati in cui girano dischi in vinile. Ancora meglio è quando puoi riportare il divertimento vecchio stile al tuo hotel. Ecco perché abbiamo racimolato 10 proprietà retrò nella City of Angels, da un hotel a motore con luci al neon a un'icona Beverly Hills di ritorno al passato con una tavolozza di colori beachy. Pronto per una distorsione temporale?


1. La Hollywood standard

Pool Bar presso The Standard Hollywood / Oyster

Pool Bar presso The Standard Hollywood / Oyster

Se lo stile, la posizione e un prezzo accessibile sono in cima alla lista dei desideri, benvenuto in The Standard Hollywood . Gli ospiti attenti al design e con pochi soldi troveranno molto per un po 'qui – le camere che miscelano deliziosamente l'arredamento retrò degli anni '50, '60 e '70 (pensate a sedie in argento con beanbag e tende con motivi floreali Warhol); un ristorante aperto 24 ore su 24 che andrà piano sul portafoglio; e un indirizzo di prim'ordine nella Sunset Strip incentrata sulla vita notturna. Tutto questo, oltre a una piscina con un'atmosfera divertente e una discoteca che batte fino alle ore piccole, attira una folla composta principalmente da single e coppie senza figli al seguito.

2. Hotel Shangri-La Santa Monica

Hotel Shangri-La Santa Monica / Oyster

Hotel Shangri-La Santa Monica / Oyster

Originariamente costruito nel 1939, l' Hotel Shangri-La è stato costruito per coloro che cercano una fuga elegante sull'oceano. Per i principianti, l'esterno in stile Art Déco della struttura ricorda un'elegante nave da crociera terrestre, grazie ai suoi contorni curvi e al suo splendente colore bianco. Il sottile motivo marittimo fa anche delle apparizioni cameo in tutto l'hotel – l'elegante area piscina all'aperto presenta lettini con cuscini a strisce che rivestono un ponte di legno, per esempio. Oltre alla piscina, il check-in in questa struttura boutique ti consentirà di accedere al centro fitness ben attrezzato e al bar sul tetto fresco, alla vicinanza alla spiaggia e ai diritti di vanteria che ti hanno lasciato la testa in un posto dove si sentivano come Sean Penn, Bill Clinton e Madonna hanno passato la notte.

3. Hotel Seaview

Ingresso al Seaview Hotel / Oyster

Ingresso al Seaview Hotel / Oyster

Con una posizione privilegiata e un buon prezzo, il Seaview Hotel offre il meglio di entrambi i mondi. È possibile individuare l'hotel motore degli anni '50, che si trova a pochi passi dal molo di Santa Monica e dalla Third Street Promenade, dai suoi segni al neon "Seaview" che spuntano tra alti cactus e palme. All'interno, le camere hanno un fascino retrò, con una tavolozza di colori viola, marrone chiaro e malva. Una terrazza sul tetto e un cortile all'aperto sono dei bei tocchi aggiuntivi. I prezzi sono tra i più bassi della zona, ma ottieni quello per cui paghi – non aspettarti aria condizionata e pareti sottili nelle camere (leggi: porta i tappi per le orecchie).

4. Sunset Tower Hotel

La piscina al Sunset Tower Hotel / Oyster

La piscina al Sunset Tower Hotel / Oyster

Negli anni '30 e '40, questa proprietà di Sunset Strip era la dimora temporanea di Howard Hughes, Billie Burke, Errol Flynn e John Wayne. In questi giorni, il punto Art Deco funge da hotel di 74 camere per gli ospiti di tutti i giorni che desiderano rilassarsi, anche se le celebrità di A-list continuano a trascorrere la notte di tanto in tanto. La gente può ancora aspettarsi un pizzico di glamour d'altri tempi, però – i camerieri con la camicia bianca trasportano cocktail mentre un pianista dal vivo imposta la colonna sonora per la serata. Le camere, molte delle quali con vista mozzafiato su Los Angeles, sono anch'esse arredate con gusto in una tavolozza di colori ispirata all'Art Déco. Chi non ha una stanza con vista può godersi il panorama della città dal piccolo terrazzo della piscina.

5. Ace Hotel Downtown Los Angeles

LA Chapter all'Ace Hotel Downtown Los Angeles / Oyster

LA Chapter all'Ace Hotel Downtown Los Angeles / Oyster

Ospitato all'interno del 91enne edificio degli United Artists, l' Ace Hotel si trova nel quartiere dei teatri di Broadway, una zona alla moda che attrae persone eleganti e dallo spirito libero. Gli interni, che fondono abilmente dettagli industriali chic con accenti vintage, si rivolgono alla stessa clientela hip. L'arredamento eclettico, dalla biblioteca del negozio al chiosco fotografico, riempie la hall, che ha anche giocosi pavimenti a scacchi bianchi e neri, pareti sfocate e finestre con vetri colorati. Il LA Chapter, il ristorante in loco, è dotato di un bancone in metallo, mobili in pelle intrecciata e tavoli con ripiano dorato, mentre lo stand Moon Juice, che serve bevande fredde, opera fuori dalla vecchia biglietteria del teatro. L'atmosfera retrò si diffonde anche nelle camere, alcune delle quali sono dotate di giradischi Martin Guitars e Ace x Rega, oltre a una selezione curata di dischi in vinile.

6. Beverly Laurel Motor Hotel

Beverly Laurel Motor Hotel / Oyster

Beverly Laurel Motor Hotel / Oyster

Non lasciare che l'esterno anonimo ti scoraggi: l'interno del Beverly Laurel Motor Hotel è pieno di personalità kitsch. Le camere modeste, ma luminose, sono decorate con dettagli sfacciati, come cuscini per il viso sorridente, telefoni rotanti retro e tende colorate. Un pareggio ancora più grande, tuttavia, è la posizione della proprietà. Nascosto all'interno del quartiere di Fairfax raggiungibile a piedi, l'hotel è circondato da attrazioni interessanti, boutique alla moda, ristoranti vivaci e gallerie chic, che soddisfano molti desideri di vacanza in una volta.

7. L'hotel georgiano

The Georgian Hotel / Oyster

The Georgian Hotel / Oyster

Dietro la facciata turchese in stile Art Deco del Georgian Hotel si trova una storia storica che risale a quasi 90 anni. Il posto di Santa Monica ha accolto ospiti del calibro di Clark Gable e Carole Lombard, e ha persino ospitato un popolare speakeasy che ha attirato il mafioso Bugsy Siegel. La proprietà del 1933 in seguito servì come casa di riposo, prima di riaprire come hotel nel 1993. Oggi gli ospiti vengono a godersi le splendide viste sul mare dalla veranda, così come il molo di Santa Monica, la spiaggia, la Third Street Promenade e altri popolari attrazioni (tutte raggiungibili a piedi dall'hotel).

8. Hotel Oceana Beach Club

La piscina di Oceana Beach Club Hotel / Oyster

La piscina di Oceana Beach Club Hotel / Oyster

Tranquillo e intimo, questa struttura boutique mette in risalto la sua ventilata posizione di Santa Monica con legno chiaro e tonalità blu cielo e crema. Accenti Beachy (porte con doghe in legno bianco, tavolini in vimini e specchi oblò) e mobili moderni di metà secolo (tavoli da gioco con scacchi, dama e backgammon) sono anche pensierosi, così come il servizio personalizzato. Ancora meglio, le camere sono alcune delle più grandi della zona (a partire da 450 piedi quadrati), e c'è anche una bella piscina nel cortile. Tutte queste caratteristiche si aggiungono a un'ambientazione che sembra più un b & b accogliente e retrò di un nascondiglio per i pesi massimi di Hollywood.

9. L'Hotel Beverly Hills

La piscina del Beverly Hills Hotel / Oyster

La piscina del Beverly Hills Hotel / Oyster

Costruito nel 1912, il Beverly Hills Hotel è più antico di Beverly Hills, e in questi giorni, l'iconico "palazzo rosa" – come è noto per i 12 acri di Mission Revival – è tanto una stella quanto le celebrità che hanno sistemato qui (John Lennon, Yoko Ono, Elizabeth Taylor, per citarne alcuni). E anche se l'aura è di lusso, se non formale, la proprietà serve ancora charms d'altri tempi, come una vecchia fontana di soda. Anche dopo una ristrutturazione da $ 100 milioni, l'hotel si sente perfettamente conservato, dalla carta da parati a foglie di banana che allinea le sale alla splendida area della piscina.

10. Avalon Hotel Beverly Hills

Ingresso presso l'Avalon Hotel Beverly Hills / Oyster

Ingresso presso l'Avalon Hotel Beverly Hills / Oyster

Nata come Beverly Carlton, questa proprietà di 84 camere ha aperto le sue porte nel 1949. Nel 1999, la designer Kelly Wearstler ha rinnovato gli interni, conferendo all'hotel un nuovo aspetto pur conservando il suo carattere originale. Il risultato: un'atmosfera retrò-chic che appare sotto forma di sedute modellate, lampade da terra ad arco, motivi geometrici e una tavolozza silenziosa che include tonalità blu ghiaccio, crema e verde mare. Tutto ruota intorno alla piscina a forma di clessidra della proprietà, portando ancora più fascino a metà del secolo.

Ti piacerà anche: