8 fantastiche avventure di viaggio che puoi provare solo in inverno

Sei abbastanza coraggioso per il # 4? Foto per gentile concessione di Marcel Ekkel .

Sei abbastanza coraggioso per il # 4? Foto per gentile concessione di Marcel Ekkel .

Ci sono fatti che la maggior parte dei residenti dell'emisfero settentrionale deve semplicemente accettare - in primo luogo tra loro c'è l'esistenza dell'inverno. Una volta che il bagliore delle vacanze si attenua, gennaio e febbraio portano vortici polari, brividi di vento sferzati dalla pelle, estremità mordaci, auto che non partiranno, passi carrai che necessitano di spalare e orribili pozze di sale e granita disseminata di spazzatura.

Non importa quanta preparazione mentale si passi - o quanto whisky e vino si consumano - non c'è scampo dalla realtà che schiaccia l'anima della stagione più crudele dell'anno.

Il mondo è magico, però, e mentre i nordici soffrono attraverso tempeste di pioggia e tormente, emergono alcune meraviglie che possono essere visitate solo da fine dicembre all'inizio di marzo. Niente riscalda lo spirito come un impulsivo acquisto di un aereo di metà inverno, e queste otto destinazioni completano senza dubbio qualsiasi lista di benna - basta tenere le dita incrociate che una tormenta non colpisca il giorno in cui l'aereo dovrebbe decollare ! (Ma non ti preoccupare, se ciò accade, almeno saprai cosa fare ).

1. Esplora le saline di Salar de Uyuni, in Bolivia

Foto per gentile concessione di Jen Morgan .

Foto per gentile concessione di Jen Morgan .

Salar de Uyuni è il più grande pianura di sale del mondo e uno dei luoghi più amati della Bolivia, che si estende per oltre 4.000 miglia quadrate. C'è un dibattito sul fatto che sia meglio visitare la stagione umida o secca – ma noi votiamo per la prima. Da gennaio a marzo, le saline formano un gigantesco lago poco profondo alimentato da periodici acquazzoni. Il payoff? Quando le nuvole si rompono, le acque tranquille trasformano gli appartamenti in uno specchio gigante che riflette le montagne, le nuvole e il cielo in uno spettacolo mozzafiato che è il sogno di qualsiasi fotografo professionista o dilettante.

Dirigetevi verso le saline un po 'prima – a novembre – e anche se il panorama del vetro non sarà così sbalorditivo, migliaia di fenicotteri fanno della regione il loro terreno fertile, che è uno spettacolo a sé stante. Tuttavia, la stagione delle piogge significa luoghi come Fish Island – un cactus e una collina disseminata di fossili che improbabilmente sorge dalle rigide saline bianche – sono off limits. Tieni presente che questa è un'avventura ad alta quota e gli ospiti dovrebbero essere pronti ad affrontare un giorno o due di acclimatazione. Un motivo in più per prolungare semplicemente il tuo viaggio!

2. Escursione al Parco Nazionale Torres del Paine in Cile

Foto per gentile concessione di Melenama .

Foto per gentile concessione di Melenama .

Uno dei parchi nazionali più famosi del Sud America, Torres del Paine è sede di imponenti paesaggi andini e di alcuni dei migliori trekking del mondo. Il circuito di W, un viaggio che richiede da quattro a cinque giorni per completare, è la caratteristica più nota del parco e l'infrastruttura è di fascia alta in tutto il modo – almeno per gli standard di outdoory. Con le prenotazioni, gli escursionisti hanno accesso a docce, letti adeguati e persino un cocktail o due presso i rifugi e le logge che punteggiano la strada. Il paesaggio è stupefacente e comprende laghi turchesi, cime montuose dai denti frastagliati che graffiano il ventre di nuvole, prati disseminati di massi e animali selvatici come puma e condor. La Patagonia su entrambi i lati delle Ande è soggetta a mutamenti selvaggi del tempo – a volte entro un giorno – quindi i viaggiatori dovrebbero andare armati di attrezzi sia per il caldo che per la neve. Il tempo è migliore, le ore di luce sono più lunghe e la maggior parte del parco è accessibile a gennaio e febbraio, anche se questa è l'alta stagione e ci saranno molti altri amanti dell'alta quota sul sentiero.

Hotel Pick: I voli diretti a Punta Arenas non esistono dalla maggior parte delle città del Nord America, quindi passa un paio di giorni esplorando la capitale cosmopolita del Cile, Santiago , sulla strada. Noi Vitacura è una scelta boutique alla moda nel quartiere di Vitacura, in una zona residenziale di fascia alta – le vedute delle Ande sono spettacolari dal bar sul tetto dell'hotel.

3. Guarda l'aurora boreale nell'Islanda rurale

Oyster Foto di The Frost and Fire Hotel .

Oyster Foto di The Frost and Fire Hotel .

Sì, i biglietti aerei per l' Islanda costano parecchi bei soldini durante la stagione dell'aurora boreale, ma testimoniare l'aurora boreale – un fenomeno che accade quando le particelle solari interagiscono con il campo magnetico terrestre – vale ogni centesimo. I mesi invernali garantiscono i più lunghi tratti di oscurità ininterrotta, che è la chiave per vedere le luci; il sole si alza per poco più di quattro ore nel giorno più corto della nazione dell'isola, il 22 dicembre. Detto questo, le tempeste di neve possono mettere un freno allo spettacolo colorato, così i viaggiatori devono costruire una certa flessibilità nei loro itinerari. Inoltre, vale la spesa e il trekking per rimanere fuori da Reykjavik , dove l'inquinamento luminoso può ridurre la visibilità.

Scelta dell'Hotel: gran parte dello ION Luxury Adventure Hotel è stato costruito appositamente per l'aurora boreale (e la coscienza ecologica). L'hotel minimalista, urban-chic, offre camere eleganti con caratteristiche di lusso come lenzuola organiche e un bar costruito per ottimizzare la vista dell'aurora boreale. L'hotel si trova a 45 minuti da Reykjavik e gli ospiti dovrebbero anticipare il noleggio di un 4×4 per raggiungere la struttura.

4. Immergiti con gli squali balena a Zanzibar, in Tanzania

Foto per gentile concessione di Marcel Ekkel .

Foto per gentile concessione di Marcel Ekkel .

Sopra l'acqua, l'inverno significa che la Grande Migrazione è in corso nel Parco Nazionale Serengeti della Tanzania. Nel frattempo, sotto il mare, gli squali balena arrivano a chiamare le acque al largo dell'Africa orientale per la stagione. Da novembre a febbraio, tra le isole Zanzibar e Mafia della Tanzania, i colossi del mare di 40 piedi – il pesce più grande dell'oceano – possono essere visti nei loro numeri più alti nella regione. L'esperienza è surreale e richiede una certa dose di coraggio, ma gli squali balena sono docili alimentatori di filtri la cui dieta consiste principalmente di plancton. Zanzibar ha dozzine di fornitori che organizzano tour nei siti di immersione più pescosi e molti tour operator attraversano direttamente le località dell'isola. I viaggiatori dovrebbero indagare in anticipo sulle compagnie di immersione, tuttavia, poiché alcuni operatori turistici sono più rispettosi di questo habitat naturale di questa specie in via di estinzione rispetto ad altri.

Hotel Pick: Il Baraza Resort & Spa è elegante quanto Zanzibar, con solo 30 ville indipendenti che sono la definizione di breezy e belle, con piscine private. I viaggiatori che vogliono risparmiare meno denaro possono provare il più umile Sogno di Zanzibar , che ha un bel tocco locale ovunque.

5. Dormire nel ghiaccio all'Hotel de Glace a Quebec City, Quebec

Oyster Foto dall'Hotel de Glace .

Oyster Foto dall'Hotel de Glace .

Con 44 camere tra cui scegliere, l' Hotel de Glace del Quebec è tanto invernale quanto basta. Ogni anno dal 2001, l'hotel ha aperto le sue porte ghiacciate da gennaio a marzo. Questa è una delle uniche due proprietà al mondo in cui gli ospiti possono mangiare, dormire e ricevere trattamenti termali in un edificio fatto completamente di ghiaccio e neve – 500 tonnellate di esso, per essere precisi. Anche i bicchieri e i tavoli da cocktail del bar sono scolpiti da blocchi di ghiaccio. Ci sono alcune catture: gli ospiti possono essere nelle loro stanze solo durante certe ore durante la notte, e le camere sono prive di bagno privato e TV – ma il tema stravagante di ogni camera rende una notte trascorsa qui un'esperienza degna di nota.

6. Visita la Death Valley in California

Foto per gentile concessione di Jens Fricke .

Foto per gentile concessione di Jens Fricke .

La Death Valley può essere pericolosamente calda durante la tarda primavera, l'estate e l'inizio dell'autunno, ma a gennaio e febbraio le temperature raramente superano i 70 gradi e i paesaggi ultraterreni possono essere goduti per tutta la loro bellezza pura e incontaminata. Montagne innevate incorniciano la valle attorno a Badwater Basin – una padella salata che è il punto più basso del Nord America – mentre le pendici della Palette dell'Artista possono essere fotografate in tutti i loro abbaglianti colori geologici. Quando le rare piogge invernali evaporano, il fondovalle attorno a Badwater Basin si trasforma in una schiera di formazioni esagonali salate alimentate da una massiccia rete di sorgenti di drenaggio e alte concentrazioni di minerali che rendono questo punto più basso del Nord America uno spettacolo da vedere .

Scelta dell'Hotel: Molti visitatori si recano in Valle della Morte da Las Vegas , poiché la città ospita l'aeroporto principale più vicino. Trascorri una giornata sulla Strip in perfetto stile prima di addentrarti nel paesaggio aspro del deserto. Il Cosmopolitan è uno dei luoghi più alla moda e chic di Vegas.

7. Safari nella riserva di caccia del Kalahari del Botswana

Foto per gentile concessione di Chris Eason.

Foto per gentile concessione di Chris Eason.

Precedentemente menzionata, la migrazione del gioco più famosa al mondo si svolge durante l'inverno attraverso il Serengeti in Tanzania. Tuttavia, la Central Kalahari Game Reserve del Botswana – un deserto inospitale per gran parte dell'anno – è la riserva naturale più grande al mondo e prende vita in colori vibranti negli stessi mesi. A dicembre, le piogge stagionali trasformano la polverosa distesa in prati punteggiati di pozze d'acqua, disegnando animali come zebre e gnu, oltre ai predatori che li seguono – iene, leoni, leopardi e simili. Il Kalahari è ancora timido rispetto alla maggior parte dei radar dei turisti e visitarlo sembra come mettere piede in una natura selvaggia davvero sconosciuta. I cartellini dei prezzi possono essere più alti di quelli delle destinazioni safari più conosciute, ma il guadagno, lontano dagli altri turisti e da solo con gli animali, vale la pena.

8. Guida tra i fiori di mandorla a Maiorca, in Spagna

Foto per gentile concessione di flickrtickr2009 .

Foto per gentile concessione di flickrtickr2009 .

Non tutte le destinazioni invernali richiedono escursioni, immersioni o temperature fredde. Le isole Baleari spagnole si trovano nel Mar Mediterraneo al largo della costa spagnola e godono di un clima relativamente mite per tutto l'inverno. A gennaio e febbraio, la piccola Maiorca montuosa è ricoperta da una soffice coltre bianca e rosa fornita dalle migliaia di mandorli in fiore dell'isola. Lo spettacolo ha attirato per decenni vacanzieri, pittori e fotografi e offre un'ottima occasione per godere di uno spettacolo abbagliante che rivaleggia con la stagione giapponese dei fiori di ciliegio Sakura-matsuri. I tempi di fioritura variano di anno in anno e si differenziano un po 'in tutta l'isola, quindi è meglio rendere storica la città di Palma . Basta noleggiare una macchina, accendere il GPS e divertirsi a saltellare in giro per trovare la vista perfetta.

Hotel Pick: il marchio di hotel HM offre alcune delle opzioni più alla moda di Maiorca. L' HM Balanguera è una proprietà boutique informale e moderna con una piccola piscina panoramica e vista sulle montagne. La sua elegante struttura gemella, HM Jaime III , si trova proprio nel centro storico della città e dispone di un centro termale.

Link correlati: