Il miglior periodo per visitare la Spagna: una guida stagione per stagione

Per essere onesti, visitare la Spagna in qualsiasi periodo dell'anno è una buona idea. Il paese gode di un clima per lo più mite, il che significa che anche durante le visite invernali, potrebbe non aver bisogno di una giacca durante il giorno. Naturalmente, ci sono molti fattori da considerare, e parti particolari del paese sono più ospitali da visitare in determinati periodi dell'anno. Dai festival come Semana Santa a Siviglia alle vivaci vibrazioni della spiaggia nella Costa del Sol o il fascino perenne della capitale della nazione, Madrid, cercando di capire quando il tuo viaggio può essere scoraggiante. Fortunatamente, noi di Oyster.com abbiamo incrociato la Spagna così tante volte che abbiamo perso il conto e siamo qui per aiutarti a prendere la tua decisione il più semplice possibile.

Hotels in this story

Inverno

Plaza Mayor street view presso The Hat / Oyster

Plaza Mayor street view presso The Hat / Oyster

Molte persone scelgono di visitare l'Europa in estate, e mentre quella stagione è sicuramente uno dei periodi più gloriosi dell'anno per visitare l'Europa occidentale, optare per un viaggio invernale in Spagna può essere una delizia. Perché? Per i principianti, i voli sono spesso molto economici, e i prezzi di andata e ritorno a partire da $ 450 possono essere trovati da molte delle principali destinazioni del Nord America. Inoltre, una volta che sei in Spagna, le tariffe alberghiere saranno molto più basse di quelle in alta stagione.

La maggior parte della Spagna ha anche un clima mediterraneo, che impedisce che le cose diventino veramente frigide, in particolare lungo le città e le regioni costiere come Barcellona , Valencia e Andalusia . Tieni a mente che mentre le temperature possono raggiungere gli anni '70 durante il giorno, non ti troverai esattamente sulle famose spiagge del paese. Tuttavia, anche Madrid, la capitale senza sbocco sul mare, ha temperature relativamente miti durante i giorni invernali (anche se la pioggia può essere un problema occasionale). Raramente avrai bisogno di più di una giacca di peso medio nella maggior parte del paese, anche se i Paesi Baschi e il nord-ovest saranno frizzanti e umidi in questo periodo dell'anno. Se ti trovi al largo, a Maiorca, per esempio, sei fortunato. I famosi mandorli dell'isola fioriscono generalmente a febbraio, ricoprendo tutto in un campo surreale di rosa e bianco.

Se sei in Spagna durante i mesi più freddi, i mercati delle vacanze rischiano di spuntare, in particolare in luoghi come Plaza Mayor di Madrid. Inoltre, le strade sono in fermento con le persone che fanno shopping e si preparano per le prossime festività natalizie, che durano da fine dicembre a metà gennaio. E mentre notti come Nochebuena (il 24 dicembre) possono essere tranquille, affari centrati sulla famiglia, è la notte di Capodanno (Nochevieja) che è la vera ragione per essere qui in inverno. La tradizione è la seguente: Armati di 12 chicchi d'uva (con indosso intimo rosso), dirigiti verso la grande piazza pubblica dove avviene il conto alla rovescia di New York.

Quindi, scoccali uno ad uno al suono del battito dell'orologio. È un simbolo di buona fortuna e prosperità nel nuovo anno. La Puerta del Sol a Madrid è la prima vera festa di Capodanno, anche se le feste si svolgono in tutto il paese.

Primavera

Strada dell'Hotel-Apartamentos Puerta de Aduares / Oyster

Strada dell'Hotel-Apartamentos Puerta de Aduares / Oyster

In un certo senso, la primavera è la stagione più difficile per pianificare un viaggio in Spagna perché certi periodi di questa stagione sono tecnicamente di bassa stagione, mentre isolati tratti di tempo sono tra i più trafficati del paese per i viaggi. E questo è dovuto a quasi una cosa: Semana Santa – la Settimana Santa prima di Pasqua che viene celebrata in quasi ogni angolo della Spagna. Gran parte dell'attenzione per questo periodo solenne si concentra su Andalusia e Siviglia . La regione – e in particolare la città – ospita alcuni dei più famosi riti della Settimana Santa del mondo, con processioni che sfilano per le strade. Aspettatevi di vedere bande musicali, carri allegorici, icone religiose e – a Siviglia – figure incappucciate che hanno una sorprendente somiglianza con il KKK negli Stati Uniti (anche se i costumi trovati a Siviglia precedono l'emergere del gruppo di odio nordamericano ).

Altrove nella nazione, i festeggiamenti per la Semana Santa vanno da solenni a giubilanti, ma attenzione: sarà necessario prenotare voli interni, treni e camere d'albergo con molti mesi di anticipo. E anche così, pagherai un premio sulle tariffe in questo periodo dell'anno. Inoltre, tieni presente che questa è una vacanza, quindi molti servizi non saranno disponibili: negozi, musei e molti ristoranti saranno chiusi. Tuttavia, non sono tutte le osservanze religiose in primavera, e Valencia a marzo organizza una festa abbastanza annuale. Las Fallas è un'occasione esultante su cui sono disposte sculture in cartapesta in giro per la città, con tutti tranne l'ingresso vincente bruciato alla fine in un tripudio di fuochi d'artificio e baldoria.

Al di fuori di Semana Santa, è probabile che tu guadagni occasioni su tutto, dai voli alle tariffe degli hotel. A seconda di dove ti trovi nel paese, il clima varia da abbastanza caldo a caldo, in particolare nelle regioni meridionali come Andalusia e Murcia . Anche a nord come Barcellona e nelle località balneari della Catalogna , le persone rischiano di essere sulla spiaggia (e anche a nuotare) a maggio. La costa nord e il Paese Basco possono ancora essere abbastanza umidi e freschi in primavera, quindi se stai sperando di goderti i grandi spazi aperti di questa regione, assicurati di mettere in valigia gli attrezzi adatti alle intemperie.

Estate

Spiaggia all'Hotel Paraiso del Mar / Oyster

Spiaggia all'Hotel Paraiso del Mar / Oyster

L'estate può essere gloriosa in Spagna, ma tieni presente che non sarai l'unico turista a pensarla così. Questa è la stagione di punta in tutta l'Europa occidentale e la Spagna non fa eccezione. I voli per arrivare qui sono costosi, i treni tra le principali destinazioni prenotano in anticipo, e le tariffe alberghiere – pur sempre relativamente basse se scagliate contro altre capitali europee – aumentano drasticamente. Tuttavia, i motivi per visitare durante l'estate sono quasi troppo numerosi per essere contati, purché vieni preparato per la folla.

Il clou dei mesi estivi in ​​Spagna sono le spiagge – da A Coruña e Asturie nel nord-ovest a Catalogna , Andalusia e Isole Baleari . Le spiagge dalla sabbia dorata della Spagna sono deliziose, ma se sono affollate di ospiti all-inclusive o cittadini di città come Barcellona, ​​probabilmente non saranno vuote. Per una visione meno tranquilla della vita da spiaggia, scegli i magici paesaggi della costa atlantica del paese, nei Paesi Baschi a nord e ad ovest verso La Coruña. In effetti, città come San Sebastian sono diventate destinazioni eccellenti ovunque negli ultimi anni, grazie all'impennata dei ristoranti con stella Michelin e all'afflusso di musei, gallerie e altri avamposti culturali.

L'estate è anche la stagione dei festival musicali nelle principali città spagnole, con eventi come Primavera Sound, Sonar, e Festival Internacional de Benicassim che tutti disegnano importanti atti internazionali. I mesi estivi sono i più secchi in Spagna, ma tieni presente che il calore non deve essere sottovalutato. Madrid, in particolare, cuoce in estate, così come le città interne dell'Andalusia, come Granada e Siviglia . Inoltre, l'aria condizionata non è sempre scontata nei vecchi hotel del centro città, quindi controlla in anticipo per assicurarti che ti sentirai a tuo agio. È anche importante sapere che sarà assolutamente necessario procurarsi i biglietti avanzati online per le principali attrazioni turistiche come la Sagrada Familia (a Barcellona). Altrimenti, starai aspettando e sprecando tempo prezioso per il viaggio.

Se stai cercando di evitare la folla estiva, ma vuoi ancora avere un assaggio delle culture della penisola iberica, dirigiti a nord e ad ovest verso le regioni della Galizia , dei Paesi Baschi (compresa la Navarra ), la Cantabria e le Asturie . Avrai il vantaggio di avere un'auto per esplorare i paesaggi lontani e spesso incontaminati. Durante l'estate, Madrid e Barcellona si animano anche con enormi eventi di orgoglio LGBTQ. E se stai cercando di spuntare un oggetto della lista della benna durante un viaggio estivo in Spagna, La Tomatina – una battaglia iconica per il pomodoro in tutta la città – si svolge a Buñol (vicino a Valencia) alla fine di agosto.

Nota del redattore: il nord-ovest della Spagna è stato interessato dagli incendi alla fine del 2017 e alcune parti della regione hanno subito ingenti danni. Controlla in anticipo le condizioni nella tua destinazione specifica prima di prenotare qualsiasi viaggio nella regione.

Autunno

Vista dal ristorante dell'Hotel AC Malaga Palacio by Marriott / Oyster

Vista dal ristorante dell'Hotel AC Malaga Palacio by Marriott / Oyster

Mentre l'inizio dell'autunno in Nord America è ancora considerato l'alta stagione in gran parte della Spagna, se metti il ​​tuo viaggio fino alla fine di ottobre o novembre, farai dei buoni affari quando si tratta di voli e alloggi. Inoltre, in gran parte del paese, il tempo si protrae abbastanza bene verso la fine di novembre, anche se le notti saranno probabilmente piuttosto fredde e alcuni giorni potrebbero meritare una giacca o un maglione. Infatti, gli amanti della spiaggia sono ancora fortunati per buona parte della prima metà di autunno, in quanto le spiagge intorno a Malaga e la Costa del Sol godono di un clima selvaggiamente soleggiato che rende il sole una scelta decisamente piacevole.

All'inizio dell'autunno, Barcellona ospita uno dei festival di strada più famosi di tutta Europa. Conosciuto come Las Festas de la Mercé, l'evento si svolge a fine settembre e, anche se è iniziato come un'occasione religiosa, si è evoluto in una massiccia opera che si estende in tutta la città. Oggi il festival comprende i castellers (dove gli umani si impilano in improbabili alte torri a Placa Sant Jaume) e la parata di gigantes (dove i festaioli indossano gigantesche teste di cartapesta che rappresentano nobiltà, santi e altre figure pubbliche insieme alla musica e al ballo). Tuttavia, se si desidera vedere la tradizione del casteller praticata con particolare fervore, dirigersi verso la città catalana di Tarragona , da dove ha avuto origine.

L'autunno è anche la stagione della vendemmia in Spagna, e le strade del vino sono una grande attrazione turistica in gran parte della nazione. Forse le attività più famose centrate sul raccolto si svolgono a Logroño, che è la capitale della regione della Rioja in Spagna. Mentre il festival qui è ufficialmente dedicato a San Mateo, è diventato una grande celebrazione del vino della Rioja e della vendemmia. Assicurati di prenotare gli hotel qui con largo anticipo perché possono svendersi presto.

Ti piacerà anche: