Tutto quello che devi sapere sul volo con i prodotti CBD

Vaping360 / Flickr

Vaping360 / Flickr

Se state anticipando la vostra prossima vacanza, ma non potete sopportare di lasciare indietro il vostro cannabidiolo (CBD), ci sono buone notizie: la Transportation Security Administration ha aggiornato la sua politica sulla marijuana medica, consentendo ai viaggiatori di portare i voli a bordo del prodotto. Sebbene il CBD sia esploso in popolarità negli ultimi anni, non è stato permesso nei cieli amichevoli - fino ad ora. Dopo tutto, è derivato dalla canapa, che proviene dalla stessa pianta che ci fornisce marijuana: la cannabis sativa, che è ancora illegale ai sensi della legge federale sulle sostanze controllate.

Ma non ha lo stesso effetto del farmaco, ei sostenitori sono convinti che aiuti a curare numerosi disturbi, dalla cattiva digestione all'ansia. (Tra il cibo abbozzato da compagnia aerea e gli aviatori nervosi, come mai la gente ha mai volato senza di essa?) Ci sono alcune restrizioni, però: il tuo prodotto deve essere approvato dalla Food and Drug Administration e contenere meno dello 0,3 per cento del tetraidrocannabinolo, il principio attivo in marijuana. Vale a soddisfare gli standard dell'Atto sul miglioramento dell'agricoltura del 2018 , in cui i derivati della canapa e della cannabis con livelli "estremamente bassi" di THC non si qualificano come sostanze controllate. Ciò significa che a differenza della marijuana, possono essere fabbricati e venduti legalmente.

Vaping360 / Flickr

Vaping360 / Flickr

Allora perché la TSA ha cambiato i loro regolamenti? È stato a causa dell'approvazione della FDA dell'epidiolex dello scorso anno, un farmaco per l'epilessia dei bambini. "La TSA è stata informata di un farmaco approvato dalla FDA che contiene olio di CBD per i bambini che soffrono di convulsioni da epilessia pediatrica", ha detto in una nota Mark Howell, portavoce regionale della TSA. "Per evitare confusione sul fatto che le famiglie possano viaggiare con questo farmaco, TSA ha immediatamente aggiornato TSA.gov una volta che siamo venuti a conoscenza del problema."

Foto per gentile concessione di Shutterstock

Foto per gentile concessione di Shutterstock

Questo significa che è giusto entrare nel club "mile-high"? Non esattamente. Alcuni prodotti e oli CBD, come quelli infusi con cannabis, sono ancora vietati, anche se potresti essere in grado di legarli legalmente in uno dei 42 stati in cui alcune forme di marijuana medica e / o ricreativa sono legali. Le leggi locali sono irrilevanti per la TSA, però. "Le procedure di screening TSA sono focalizzate sulla sicurezza e sono progettate per rilevare potenziali minacce per l'aviazione e i passeggeri", si legge in una dichiarazione sul sito web della TSA. "Di conseguenza, gli addetti alla sicurezza della TSA non cercano la marijuana o altre droghe illegali, ma se viene rilevata una sostanza illegale durante lo screening di sicurezza, la TSA riferirà la questione a un ufficiale delle forze dell'ordine".

Quinn Dombrowski / Flickr

Quinn Dombrowski / Flickr

Sorso. La buona notizia è che se hai acquistato il tuo CBD legalmente, sia online che in negozio, è probabile che sia etichettato con l'esatta quantità di CBD e / o THC in esso contenuti, quindi saprai immediatamente se puoi inserirlo nel tuo carry -sopra. La cattiva notizia è che, poiché le normative sono così nuove, alcuni agenti della TSA potrebbero non avere ancora familiarità con i prodotti, cosa che potrebbe rendere alcuni momenti imbarazzanti con lo scanner. Tuttavia, dato che più agenti TSA vengono informati sui nuovi regolamenti, tu e la tua CBD passerete rapidamente attraverso la sicurezza in pochissimo tempo.

Ti piacerà anche: