Arrivare in difficoltà all'estero: 5 storie di turisti che si comportano molto, molto male

Mentre i viaggi internazionali possono essere tutte spiagge ariose, feste fino all'alba, e punti di riferimento incalzanti, la verità è che un viaggio di successo richiede un po 'di esperienza. E parte di questo esperto include familiarizzare con le consuetudini e le leggi locali. Il mondo, pur apparendo sempre più piccolo ogni giorno, è - in effetti - un luogo molto vario. Per esempio, attraversare un confine tra due paesi come la Tailandia e la Malesia ti metterà direttamente in due culture dominate da tradizioni e leggi diverse.

Vedete, ci sono delle conseguenze per comportarsi male all'estero - questi hanno spaziato dalla deportazione all'arresto e persino alla pena di morte nei casi più estremi. E mentre è improbabile che la maggior parte dei viaggiatori abbia scontenti con la legge mentre si godono i loro viaggi, coloro che apertamente infastidiscono le leggi riguardanti la droga, la nudità, la blasfemia e altre questioni sociali e culturalmente sensibili si stanno mettendo a rischio. Continua a leggere per cinque storie che vanno dal mite al selvaggio.


Strippare in cima a montagne sacre può causare terremoti e il tempo di prigione

HK.Colin / Flickr

HK.Colin / Flickr

Influenzatori e blogger di viaggio di Instagram potrebbero essere la causa della tendenza che tutti ricordiamo con affetto: essere nudi in luoghi stravaganti. Per un po 'di tempo, sul retro delle spiagge, nelle foreste pluviali, sulle montagne, a parte i ghiacciai, erano esposti i seni nudi. In questa epoca di iper-condivisione, può sembrare naturale combinare striature esibizioniste con il brivido di raggiungere una destinazione da benna. Tuttavia, è importante comprendere il contesto prima di mettere a nudo.

Nel 2015, un gruppo di turisti ha raggiunto la cima del Monte Kinabalu, un vulcano sacro sull'isola del Borneo in Malesia. Secondo The Telegraph , una volta che il gruppo ha raggiunto la vetta, hanno deciso di spogliarsi e scattare foto nude nonostante gli avvertimenti della loro guida. La parola dell'incidente scatena la rabbia nella comunità locale, che riverisce la montagna come luogo di riposo per gli spiriti dei defunti. Con prove fotografiche, la polizia malese ha arrestato quattro membri del gruppo: Eleanor Hawkins, Lindsey Peterson, Danielle Peterson e Dylan Snel. Hawkins fu arrestato in modo particolarmente drammatico mentre tentava di imbarcarsi sul suo volo dal Borneo a Kuala Lumpur.

Le autorità locali prendono sul serio le cose in questo modo, e segnali intorno al vulcano segnalano ai turisti e agli escursionisti di comportarsi con rispetto. In effetti, l'incidente è stato anche accusato di aver scatenato un terremoto nella regione il 5 giugno, che ha ucciso 18 persone secondo BBC News . I quattro turisti sono stati condannati a pene detentive, che sono state tutte commutate per il tempo già servito.

Lo strano caso di Schapelle Corby

https://www.instagram.com/p/BUjXjmHjz-J/

A seconda di chi sta raccontando la storia, Schapelle Corby è una vittima innocente o un trafficante di droga condannato. In ogni caso, ciò che è chiaro è che questo australiano è salito su un aereo nel 2004 dalla sua casa a Bali per una vacanza e finito in un mondo di guai. Come riporta il New York Times , Corby partì per Bali e fu arrestato per aver contrabbandato diversi chili di marijuana nel suo bagaglio. Affermò che non aveva idea da dove venisse, e che era stata piantata dalle autorità – una posizione che mantiene fino ad oggi.

Nel 2005 è stata risparmiata la pena di morte – un destino che è stato tramandato ai membri del Bali Nine (un gruppo internazionale che includeva gli australiani accusati di contrabbando di eroina a Bali) – ma ha condannato a 20 anni di prigione. Mentre l'Australia cercava di ridurre quella che consideravano una frase troppo dura, Corby divenne una celebrità nel suo paese d'origine. Secondo la CNN , dopo aver scontato nove anni di carcere, Corby è stata rilasciata per tre anni prima di essere deportata nel 2017. Oggi, Corby mantiene un basso profilo, sebbene non sia immune alle tentazioni dei social media. Ha anche pubblicato di recente un video con l'infame boogie board che faceva parte del suo bagaglio e ha finito per metterla nei guai.

Death and Destruction By Selfie

Jan Kraus / Flickr

Jan Kraus / Flickr

Le immagini nude non sono l'unico tipo di fotografia che porta i turisti all'acqua calda in tutto il mondo. Sfortunatamente, il comportamento sconsiderato dei selfie è quasi troppo comune per individuare un incidente dei turisti che si comporta male (anche se, ammettiamolo, non sono sempre i turisti a causare i problemi). La bella Lisbona ha subito un brutto sfortuna in questa epidemia, perché il 2016 non ne ha visto uno, ma due statue separate risalenti a secoli sono state distrutte dai turisti intenti a segnare quella foto perfetta. Come rivela Conde Naste Traveller , nel primo incidente, un turista ha cercato di posare con una statua sull'iconica stazione Rossio di Lisbona, che lo ha portato a staccarsi dall'edificio e ad essere distrutto. Alcuni mesi dopo, una statua del 18 ° secolo di San Michele fu rovesciata da un turista che prendeva selfie nel Museo Nazionale di Arte Antica.

Questo per non parlare delle più recenti disavventure nell'assunzione di selfie, come il visitatore della 14a fabbrica di Los Angeles, che ha causato danni per quasi 200.000 dollari a un'installazione d'arte contemporanea dopo aver rovesciato diversi pilastri di opere d'arte, per ABC7 Chicago .

Non sono solo artefatti e arte inestimabili a rischio di pratiche imprudenti di selfie. Man mano che diventiamo sempre più vani nelle nostre ricerche per conquistare i luoghi più cool che troviamo nel mondo, anche le conseguenze più rischiose stanno diventando prevalenti. Nel 2015, un turista slovacco che visitava il Parco Nazionale dei Laghi di Plitvice in Croazia si è allontanato dai percorsi designati per evitare la folla e scattare una foto. Ha finito per cadere alla sua morte. Il parco è arrivato al punto di lanciare campagne di social media contro l'auto-presa in parti pericolose e non autorizzate del parco, secondo The Telegraph .

Non alimentare, toccare o disturbare gli animali

Tambako the Jaguar / Flickr

Tambako the Jaguar / Flickr

Vi abbiamo già parlato di come le attrazioni esotiche degli animali in tutto il mondo, inclusi luoghi come la Thailandia , stiano causando problemi importanti in termini di benessere degli animali. Ma anche evitando queste trappole per turisti, i viaggiatori possono ancora avere un effetto negativo sulla fauna selvatica. Mentre un incontro casuale con gli animali è il sogno di molti viaggiatori, non dovresti mai toccare, nutrire o interagire con loro, nonostante ciò che i tuoi stessi desideri e le azioni di coloro che ti circondano potrebbero dire. Mentre la maggior parte degli incontri come questo sono abbastanza innocenti in natura, gli umani possono essere incredibilmente folli quando si tratta di animali selvatici.

Prendiamo ad esempio i famosi maiali nuotatori trovati a Big Major Cay nelle Bahamas. Negli ultimi anni, il fenomeno di vedere questo animale da fattoria nuotare nelle acque cristalline delle Bahamas ha comprensibilmente attratto sciami di turisti. Tuttavia, all'inizio del 2017, alcuni dei suini sono morti, lasciando la popolazione in diminuzione. Secondo il National Geographic , mentre le morti erano originariamente attribuite ai turisti che davano il rum ai maiali, in realtà sembra che un certo numero di fattori influenzati dai turisti ne causino la fine. Il principale colpevole è l'alimentazione, poiché i turisti si presentano con ogni sorta di cibo e bevande per invogliare i maiali ad avvicinarsi. Mentre questo cibo finisce sulla sabbia, gli animali si inginocchiano su ciò che i turisti lasciano dietro di sé, raccogliendo enormi quantità di sabbia nel processo. È probabile che li abbia uccisi.

In ogni caso, dare cibo umano alla fauna selvatica ha conseguenze disastrose. Ad esempio, se stai visitando le Florida Keys, non devi assolutamente nutrire il cervo Key in via di estinzione, nonostante ciò che guide e altri turisti potrebbero fare. Come in tutti i casi di alimentazione della fauna selvatica, questo altera il modo naturale degli animali di trovare cibo, li avvicina alle popolazioni umane, nuoce alla loro salute e fa diminuire le popolazioni.

Lezioni in Parenting – New York-Style

Billie Grace Ward / Flickr

Billie Grace Ward / Flickr

Americani ed europei condividono molti tratti culturali, ma quando si tratta di questioni come la nudità pubblica, le leggi sulle droghe e la genitorialità, ci sono vasti divari nell'approccio americano e in Europa. Quest'ultimo è diventato un problema alla fine del 1997 per una coppia, una donna danese di nome Annette Sorensen (che stava visitando New York City) e il padre di suo figlio, residente a Brooklyn, Exavier Wardlaw. E che problema era. Mentre i genitori si sedevano all'interno del BBQ di Dallas nell'East Village di New York, lasciarono la loro figlia di 14 mesi addormentata nel suo passeggino, a occhi chiusi del loro tavolo al chiuso.

Come riportato dal Los Angeles Times , un chiamante ha telefonato al 911, i poliziotti sono arrivati, la coppia è stata arrestata e il bambino è stato preso in custodia protettiva. Come ha detto Sorensen, questo genere di cose era una pratica comune a Copenaghen. Il suo account è stato sostenuto da funzionari governativi dalla Danimarca e dai media a casa. Tuttavia, le autorità di New York non ne avevano nulla e la coppia trascorse due notti in prigione mentre il loro bambino era stato affidato a un affidatario. Alla fine, sono stati riuniti con il loro bambino sotto la supervisione delle visite e il caso è stato respinto dal sistema giudiziario. Successivamente Sorensen intentò una causa multimilionaria contro New York City. Anche questo fu respinto dai tribunali.

Ti piacerà anche: