Ora devi pagare per lasciare il Giappone

Andando in Giappone? Puoi spendere $ 9 in meno su quell'ordine di sushi o shopping a Shibuya . Il paese ha recentemente annunciato che applicherà una tassa di partenza per tutti i visitatori, indipendentemente dalla nazionalità. La nuova tassa, chiamata tassa sayonara, costerà ai viaggiatori 1.000 yen (o circa $ 9) e sarà aggiunta alle tariffe aeree e di crociera al momento della prenotazione. Vi sono, tuttavia, alcune eccezioni.

I bambini di età inferiore a due anni, i membri dell'equipaggio della compagnia aerea, chi rimane in Giappone per meno di 24 ore e quelli costretti a entrare nel paese a causa di circostanze come il maltempo non saranno soggetti al prelievo, riporta The Japan Times .

Certo, il tuo biglietto potrebbe costare un po 'di più, ma le entrate generate dalla tassa andranno a beneficio solo dei viaggiatori a lungo termine. I soldi saranno assegnati per aggiungere cancelli di riconoscimento facciale negli aeroporti per code di immigrazione più veloci, aumentare le informazioni in più lingue nei parchi nazionali e attrazioni culturali e implementare il Wi-Fi gratuito sui mezzi pubblici. La migliore infrastruttura turistica, che "creerà un ambiente turistico più confortevole e privo di stress", secondo l' Agenzia delle entrate , è la chiave per le Olimpiadi del 2020 a Tokyo. Il governo si aspetta che queste tasse raggiungano circa 50 miliardi di yen (o $ 461 milioni) entro la fine del 2019.

E mentre pensi che questo sia nuovo, il Giappone non sta certamente guidando l'accusa su questa politica. Il paese si unisce a Australia, Costa Rica, Anguilla e Cambogia per implementare una tassa di uscita.

Ti piacerà anche: