Le 7 truffe di viaggio più comuni in Thailandia

Le truffe possono verificarsi in qualsiasi paese, ma ci sono alcuni schemi che sono più diffusi in Thailandia . Continua a leggere per le truffe più comuni che colpiscono i turisti in Thailandia, così puoi essere sicuro di evitarli e goderti invece tutta la bellezza, la cultura e il cibo delizioso in offerta.


1. Il tempio è chiuso truffa

Buddha disteso Wat Pho, Bangkok

Buddha disteso Wat Pho, Bangkok

Una delle truffe più diffuse in Thailandia – e nello specifico a Bangkok – è quando ai viaggiatori viene detto che il famoso tempio (o centro commerciale o hotel) che volevano vedere è chiuso. Generalmente, le persone si avvicinano ai turisti per fare conversazione, chiedere dove stanno andando e poi insistere sul fatto che il tempio è chiuso per una vacanza speciale. Diranno poi che c'è un altro grande tempio in cui possono portarti. Mentre possono effettivamente portarti in un altro tempio, la corsa include sempre una visita a un negozio di gemme o ad una sartoria dove pagherai il pagamento eccessivo e otterranno un tangente. Fai le tue ricerche in anticipo e conosci le ore per i templi che stai visitando, così puoi ignorare queste persone. Inoltre, se qualcuno si offre di offrire un tour giornaliero guidato sul tuk-tuk per un prezzo sospettosamente basso, come 100 baht (circa $ 3), sappi che è una truffa.

2. The Gem Store Scam

Questa truffa coinvolge i locali che affermano di essere a conoscenza di una vendita "di un giorno" o "sponsorizzata dal governo" in un gioiello. Alcune delle truffe sono così elaborate che coinvolgono più estranei – tuk-tuk o autisti di autobus e frequentatori di templi – che per coincidenza portano in giro il negozio di gemme (spesso chiamato Thai Export Center). Ai turisti viene detto che riceveranno enormi sconti sulle gemme (tipicamente fatte di vetro) che potrebbero essere vendute nel loro paese d'origine per il doppio del prezzo. Uno degli estranei potrebbe anche essere un turista che dice che compra sempre gemme qui per vendere per un profitto nel loro paese. Molti turisti sono quindi convinti di spendere fino a migliaia di dollari per qualcosa che vale una piccola parte del prezzo.

3. La truffa Jet-Ski e Scooter

Patong Street, Phuket

Patong Street, Phuket

Negozi di scooter e jet-ski sono onnipresenti in Thailandia, ma possono venire con una truffa. Dopo aver riportato lo scooter o il jet-ski, il venditore può affermare che è stato danneggiato e che è necessaria una multa pesante. Se il turista rifiuta di pagare, minaccerà di consegnare un funzionario (o qualcuno vestito come tale). La pratica è così comune a Phuket che molti siti web raccomandano di evitare di affittare del tutto gli sci d'acqua. Per evitare ciò, chiedere al personale dell'hotel o effettuare ricerche online per fornitori affidabili. Inoltre, non consegnare il passaporto come garanzia.

4. The Bird Seed Scam

Se uno sconosciuto si avvicina e cerca di mettere un braccialetto intorno al polso o un seme di uccello in mano, non accettarlo. Potrebbero dire che è gratis e in bocca al lupo spargere i semi per terra, ma richiederanno il pagamento.

5. La truffa del tassametro rotta

Bangkok Street

Bangkok Street

A Bangkok, i taxi sono obbligati per legge a usare i loro contatori. Se entri in uno e il loro contatore non è acceso, chiedi gentilmente di accenderlo. Se rifiutano e tentano di negoziare un prezzo fisso (probabilmente per un valore molto più alto di quanto leggerà il contatore), basta saltare e trovare un altro. Se vuoi evitare tutto questo, scarica l'app Grab (simile a Uber) per ottenere un taxi (puoi pagare in contanti o con carta di credito). Inoltre, puoi collegare le destinazioni di partenza e di arrivo per avere un'idea di quanto dovrebbe costare la tua guida. Sfortunatamente, posti come Phuket hanno pochi taxi con tassametro e generalmente operano su un prezzo fisso (e costoso). L'app Grab è utile qui per determinare quanto costa un viaggio.

6. The Tailor Scam

Mercato notturno a Chiang Mai

Mercato notturno a Chiang Mai

Questo è come la truffa del negozio di gemme, ma con un negozio di sartoria. I turisti sono persuasi ad acquistare un abito o un abito fatto su misura, e pagano profumatamente per un indumento di bassa qualità e inadeguato in un materiale come il poliestere – e questo è se ricevono i loro vestiti a tutti dopo aver pagato in anticipo. I venditori sono invadenti, se non addirittura aggressivi, quindi è meglio non entrare in un negozio di sartoria che non hai mai studiato in anticipo se vuoi comprare vestiti in Tailandia.

7. The Wrong Change Scam

Mercato notturno di Patpong a Bangkok

Mercato notturno di Patpong a Bangkok

Alcuni negozianti potrebbero dare ai turisti il cambiamento sbagliato, come se avessero ricevuto una bolletta più piccola. Come con qualsiasi paese che usa una valuta diversa dalla tua, acquisisci familiarità con le varie fatture e sai quanto stai dando e l'importo dovuto quando consegni il denaro.

Ti piacerà anche: