Cosa sapere prima di recarsi in un Paese a maggioranza musulmana

Se passi un sacco di tempo a guardare o leggere le notizie, potresti essere preoccupato di viaggiare in un paese a maggioranza musulmana. Il Medio Oriente in particolare non è sempre dipinto nella luce più positiva, e molti occidentali sono stati portati a credere che i paesi con grandi popolazioni musulmane siano intrinsecamente pericolosi. Mentre alcuni sono certamente, molti dei paesi più ospitali, interessanti e culturalmente ricchi della terra hanno una maggioranza musulmana. Inoltre, mentre la maggior parte delle persone associa l'Islam al Medio Oriente, ci sono molti paesi al di fuori di questa regione che hanno una maggioranza musulmana, dall'Indonesia all'Albania, insieme a molti paesi dell'Africa sub-sahariana. Se hai intenzione di recarti in un paese a maggioranza musulmana e non lo hai mai fatto prima, ecco alcune cose da tenere a mente.


Non puoi dipingere tutti i paesi musulmani con una sola pennellata.

Ángel Hernansáez / Flickr

Ángel Hernansáez / Flickr

Prima di iniziare, è fondamentale capire che esiste una tonnellata di variazioni culturali tra i paesi musulmani, che non tutti sono in Medio Oriente o sono pesantemente influenzati dalle tradizioni arabe e che le tradizioni e i sistemi culturali, geografici e politici giocheranno un ruolo enorme nella tua esperienza.

Circa un decennio fa, ho visitato alcuni vecchi amici in Senegal, che ha una maggioranza musulmana, ma anche nell'Africa occidentale rilassata e rilassata. È anche un posto piuttosto caldo, e molte donne indossavano canottiere e gonne minuscole, proprio come si vedrebbe nelle parti più calde dell'Europa e delle Americhe. Ma quello che spicca davvero nella mia memoria è accendere la TV nel bel mezzo del pomeriggio e vedere una versione di un video di Snoop Dogg che avevo visto prima – solo questa presentava donne completamente in topless. Non vedresti mai una cosa del genere su un normale canale televisivo negli Stati Uniti, che ha leggi piuttosto conservatrici riguardanti la nudità, ma con mia grande sorpresa, non c'era alcun problema in un "paese musulmano".

Quindi, mentre questa lista ha lo scopo di darvi un'idea generale di cosa aspettarsi quando si viaggia nel mondo musulmano, non dimenticare mai che ci saranno molte eccezioni. Pensaci in questo modo: sia l'Inghilterra che l'Etiopia sono paesi a maggioranza cristiana, ma sono molto diversi in termini di lingua, cultura e aspettative. Allo stesso modo, un viaggio in Malesia e un viaggio in Arabia Saudita saranno molto diversi.

Ci saranno chiamate alla preghiera … molto presto al mattino.

neiljs / Flickr

neiljs / Flickr

Il mio primo viaggio in un paese a maggioranza musulmana è successo al Cairo. Una delle prime cose che ho imparato durante il mio soggiorno è stata che la capitale egiziana ospita la più grande concentrazione di moschee sulla terra. L'ho trovato alle 5 del mattino della mia prima mattina lì, quando mi sono svegliato inaspettatamente per una cacofonia di chiamate alla preghiera da varie moschee del vicinato. Pregare cinque volte al giorno è uno dei pilastri dell'Islam ed è standard per le moschee ricordare alle loro congregazioni di pregare ogni volta che è necessario. Mentre l' adhan , come è noto, può essere davvero molto bello, presumendo che il mu'addhin (la persona che lo chiama) sappia come portare una melodia, è spesso fatto esplodere abbastanza da destare anche il più pesante dormiente. In altre parole: porta i tappi per le orecchie.

È più facile per donne sole di quanto tu possa pensare – e non lo è.

Emilio Labrador / Flickr

Emilio Labrador / Flickr

Mentre viaggiare in alcuni paesi a maggioranza musulmana può essere più una sfida per le donne che, per esempio, una gita in Svezia e Norvegia, sotto molti aspetti, essere una donna in un paese a maggioranza musulmana può rendere le cose più facili. Nei paesi in cui c'è molta segregazione tra i sessi, le donne potrebbero avere aree speciali nei ristoranti o nelle auto o posti sui treni a cui gli uomini non possono accedere. Per le donne sole in particolare, le persone potrebbero fare uno sforzo in più per dare una mano, e mentre a volte questo può essere guidato da secondi fini, è più spesso parte della gentilezza umana, e forse un po 'di curiosità.

Ora che è fuori strada, ricorda che ci sono alcune precauzioni e cambiamenti comportamentali che le donne che visitano molti paesi a maggioranza musulmana dovrebbero aderire. Dipende da quale paese stai visitando, ma è una buona idea coprire. Mentre pochi posti richiedono alle donne di coprirsi la testa, è spesso più facile farlo (e può aiutare a scacciare il sole nei paesi caldi). Ti consigliamo inoltre di indossare abiti più larghi con scollature tradizionali, coprirti gli avambracci e raggiungere almeno le ginocchia, anche se di nuovo dipende molto da dove stai visitando. E ricorda, anche agli uomini ci si aspetta che si vestano in modo più conservativo – fai le tue ricerche prima di andare.

Detto questo, ricorda che alcuni paesi musulmani, in particolare in Medio Oriente, seguono rigorosamente la legge della sharia, fino al punto di sessismo estremo e totale disprezzo per i diritti umani fondamentali. Caso in questione: le donne hanno appena avuto il diritto di guidare in Arabia Saudita . Persino il sistema giudiziario in posti come gli Emirati Arabi Uniti, che ha un'enorme comunità di espatriati, ha una storia piuttosto sordida di trattare le donne in modo abissale. Ad esempio, proprio l'anno scorso, una donna britannica è stata arrestata in base alla legge della sharia per sesso extraconiugale dopo aver riferito di essere stata violentata. Tienilo a mente prima di recarti nei paesi a maggioranza musulmana. Tuttavia, i paesi membri dell'Organizzazione della cooperazione islamica tendono ad avere sistemi legali che offrono alle donne maggiori diritti e tutele legali.

Potresti voler attenuare il PDA.

AFS USA / Flickr

AFS USA / Flickr

Non vedrai un sacco di adolescenti che si esibiscono agli angoli delle strade nella maggior parte dei paesi musulmani e le manifestazioni pubbliche di affetto sono ampiamente disapprovate. Anche tenersi per mano o un bacio veloce potrebbe sollevare qualche sopracciglio o potrebbe essere illegale secondo le cosiddette "leggi della decenza". I viaggiatori LGBT dovrebbero essere consapevoli che sebbene sia comune vedere uomini che si tengono per mano come un gesto di amicizia in alcuni paesi musulmani, le relazioni sessuali sono ancora disapprovate e le relazioni omosessuali sono criminalizzate in molti di questi luoghi.

Preparati a mangiare halal.

Paul Fenwick / Flickr

Paul Fenwick / Flickr

Potrebbe essere necessario affrontare la sfida di reinventare la dieta un po 'quando si viaggia nel mondo islamico. Nei paesi a maggioranza musulmana, mangiare halal è la norma, e anche se non tutti i musulmani sono severi nel rispettare il cibo che è considerato corretto dalle leggi islamiche, la maggior parte dei ristoranti servirà solo carne macellata in modo halal. Per la maggior parte dei visitatori internazionali, l'assenza di maiale è la cosa più notevole. Persino i ristoranti americani di fast-food e catene che operano nei paesi a maggioranza musulmana avranno menù diversi – senza formaggio cheeseburger con bacon – che aderiscono alle leggi dietetiche halal.

L'alcol può essere più difficile da trovare.

Jack / Flickr

Jack / Flickr

Alcuni anni fa, un mio amico mi ha portato una scatola di cioccolatini Godiva con le parole "senza alcol" che appaiono discretamente sull'etichetta. Apparentemente, l'aveva raccolto in un negozio duty-free da qualche parte in Medio Oriente, dove è facile trovare tartufi senza liquore adatti per i musulmani astemi. In molti paesi a maggioranza musulmana, il consumo di alcol è assolutamente vietato, mentre in altri (come il Pakistan e le Maldive), è vietato solo ai musulmani. Tuttavia, molti hotel e ristoranti continueranno a tenerlo fuori dal menu o addirittura a vietarlo nei loro locali. Negli Emirati Arabi, di solito puoi trovarlo facilmente in luoghi frequentati da stranieri, come i bar dell'hotel, e se in effetti vivi nel paese, dovrai richiedere un permesso speciale che ti permetta di bere. Oh, e solo per quello che sai, molti musulmani in realtà bevono alcolici, anche se in alcuni paesi ciò si basa sull'assistenza dei contrabbandieri.

Ricorda che le persone non sono i loro governi.

Andy Wright / Flickr

Andy Wright / Flickr

Ovunque ti trovi nello spettro politico, è probabile che i leader del tuo paese abbiano fatto alcune cose con cui non sei d'accordo, o cose che potresti persino trovare imbarazzanti. Ricorda che lo stesso vale per le persone di altri paesi e culture. L'Islam è ancora ampiamente frainteso e la maggior parte delle persone – indipendentemente dalla fede o dalla cultura – vuole solo vivere la propria vita in pace e sicurezza. Inoltre, molte persone sono liete di accogliere i viaggiatori nei loro paesi, condividere le loro tradizioni culturali e apprendere come appare la vita nel resto del mondo. Ovunque tu vada, trarrai il massimo dalla tua esperienza se ci entrerai con il cuore e la mente aperti.

Ti piacerà anche: