La guida definitiva all'Oktoberfest di Monaco

erdquadrat / Flickr

erdquadrat / Flickr

L'Oktoberfest 2017 si avvicina presto, con le festività che iniziano il 16 settembre e che attraversano il 3 ottobre nella capitale bavarese di Monaco. (Sì, l'Oktoberfest è principalmente a settembre.) Milioni scenderanno in città per quello che è diventato uno dei festival più popolari d'Europa, ispirando celebrazioni internazionali che rendono omaggio alla tradizione. Nonostante la reputazione di ubriachezza e frastuono, l'Oktoberfest offre esperienze per tutta la famiglia e un'atmosfera confortevole per bere le migliori birre di Monaco, assumendo che abbiate fatto i compiti. Ecco la nostra guida indispensabile per sopravvivere e sfruttare al meglio l'Oktoberfest.

Hotels in this story

Storia

Polybert49 / Flickr

Polybert49 / Flickr

La storia del festival risale al 1810, quando ebbe origine come celebrazione del matrimonio del principe Ludwig I e della principessa Teresa di Sassonia-Hildburghausen. I cittadini di Monaco di Baviera sono stati invitati a partecipare alle nozze reali, portando l'evento a grandi dimensioni. L'evento originale, infatti, si è svolto in ottobre, da cui il nome, e la celebrazione stessa è stata incentrata su una corsa di cavalli anziché sulla birra. A causa della sua popolarità, la razza e le sue celebrazioni sono state ripetute ogni anno in seguito. Con il passare del tempo, però, la deliziosa birra color ambra e la festa bavarese che accompagna gli spettatori sono diventati l'evento dell'Oktoberfest stesso.

Oktoberfest oggi

Ethan Prater / Flickr

Ethan Prater / Flickr

L'Oktoberfest è cresciuto notevolmente dalla sua fondazione, ricevendo oltre sei milioni di visitatori ogni anno. I terreni del festival (chiamati Wiesn, in tedesco) sono ora un'installazione permanente di Monaco, anche se molte tende, giostre e bancarelle sono allestite e aperte solo durante il festival di due più settimane. Il festival di quest'anno si aprirà a mezzogiorno di sabato 16 settembre, dopo un saluto di 12 cannoni e il sindaco di Monaco di Baviera che picchietta sul primo barilotto di birra Oktoberfest (solo birra prodotta a Monaco di Baviera può essere servita all'Oktoberfest). Il Sindaco consegna quindi il primo litro al Ministro-Presidente della Baviera. Sebbene a nessun pubblico del festival venga servita birra fino a dopo il picchiettio del barile a mezzogiorno, è consigliabile presentarsi presto, poiché sia ​​il giorno di apertura che il fine settimana sono particolarmente affollati.

Coloro che cercano di evitare il peggio della baldoria ubriaca saranno lieti di sapere durante il giorno, la scena è molto più tranquilla. Musica folk e classica riempiono le tende, creando un ambiente per bere molto più basso. Per coloro che cercano un'esperienza di festival più sfrenata, le serate aumentano considerevolmente – a volte con la musica pop clubby che esplode dagli altoparlanti. Potresti prendere in considerazione l'idea di ottenere un paio di scarpe da questa nuova linea di calzature "adatte alla birra e al vomito" di Adidas, come profilate nell'Independent. (Ma ricorda che chiunque sia troppo indisciplinato verrà subito cacciato dalla sicurezza).

A proposito di abbigliamento, molti bavaresi indosseranno abiti tradizionali, noti come lederhosen per gli uomini e per le donne. Lederhosen variano in lunghezza da sopra il ginocchio fino al piede. La maggior parte delle coppie include bretelle, a meno che non siano pantaloni a figura intera. I lederhosen femminili stanno tornando da secoli fa con gli abiti da lattaia, ma il dirndl è più comune: un vestito tradizionale con gonna a ruota, grembiule e corpetto legato. Le versioni importate a buon mercato saranno sfoggiate nei negozi intorno al centro di Marienplatz, ma la cosa vera vi costerà alcuni euro.

Le tende

Polybert49 / Flickr

Polybert49 / Flickr

Con 14 tende principali e 20 tende piccole disponibili, la scelta di dove iniziare può essere travolgente. Prima di tutto, queste "tende" principali si sono evolute in strutture permanenti simili a corridoi, anche se alcuni mantengono un'atmosfera accogliente, nonostante siano presenti diverse migliaia di persone. Tutte le tende consentono il walk-in, ma una prenotazione può essere fatta con largo anticipo per prenotare posti migliori. La più grande, più internazionale, e probabilmente la più grande tenda per feste è Hofbräu Festzelt, che serve litri di Hofbräu accanto alla cucina bavarese. Un'altra opzione ampia ma più gestibile è la tenda Winzerer Fähndl, che serve birra Paulaner in quello che i proprietari chiamano "gemuetlichkeit" (una sensazione rilassata e divertente). Marstall, la nuova grande tenda, è entrata in Oktoberfest nel 2014 e accoglie gli ospiti a bere Spaten-Franziskaner-Bräu mentre i musicisti suonano sul palco in stile giostra, con cavalli di plastica e tutto il resto. Chi non è il più grande appassionato di birra non ha bisogno di disperazione, poiché Weinzelt offre oltre una dozzina di vini e champagne insieme alla birra Paulaner in una tenda relativamente più intima (capacità 1.920). Dopo il primo posto a sedere e un paio di litri, le persone iniziano a spostarsi tra le tende per tutto il giorno, quindi non preoccuparti se mostrare le bevande alle 10 del mattino (l'orario di apertura dopo il giorno di apertura) non è il tuo obiettivo.

Fuori dal Festival

Via all'Hotel Louis / Oyster

Via all'Hotel Louis / Oyster

Per molti visitando in questo periodo, l'Oktoberfest è di per sé l'attrazione principale di Monaco. Tuttavia, la capitale della Baviera ha molto da offrire oltre a questo grande festival. Se visiti durante l'Oktoberfest, prendi in considerazione l'assegnazione di un giorno o due per avventurarti fuori dal caos di Wiesn. La città vanta un'architettura incredibile, che è particolarmente sorprendente considerando quanto è stato danneggiato durante gli attentati della Seconda Guerra Mondiale. Il centro della città ospita molti dei principali siti architettonici, in particolare il famoso Glockenspiel del nuovo municipio, il teatro dell'opera e la Hofräuhaus su Marienplatz (che a volte può essere più stravagante di Wiesn).

Per dare un'occhiata ai quartieri più vivibili di Monaco, dirigiti a nord dal centro città verso Maxvorstadt e Schwabing, due dei quartieri più alla moda di Monaco che si affacciano sul Giardino Inglese. Entrambe le aree sono piene di caffè, boutique, gallerie e affascinanti strade alberate. The English Garden mette a disagio il Central Park di New York con i suoi biergarten, le sue insenature e il punto di surf sul fiume Eisbach – tutto nel centro della città! Per coloro che visitano fuori dall'Oktoberfest, dirigetevi verso Chinesischer Turm (torre cinese) o Seehaus (casa sul lago) per gli eccellenti giardini all'aperto della birra nel giardino inglese.

Allontanarsi dalla birra, gli affascinanti mercati di Monaco di Baviera – Vikutalienmarkt, Elisabethmarkt e i mercatini di Natale stagionali – meritano di essere esplorati con prelibatezze e prelibatezze bavaresi. Per alcuni piatti tradizionali, fare una colazione di weisswurst (salsiccia bianca), pretzel e birra (ok, non abbiamo potuto resistere) a Vikutalienmarkt. Successivamente, dirigiti al quartiere dei musei Kunstareal, situato nel quartiere di Maxvorstadt, che ospita oltre una dozzina di musei e ancora più gallerie. Il Pinakotheken comprende tre musei che mostrano opere che vanno dai dipinti della Madonna e del Bambino del XV secolo a un'arte e un design all'avanguardia. Nelle vicinanze, il più nobile, ma incredibilmente informativo NS-Dokumentationszentrum mostra (in modo notevolmente neutrale) come e perché il nazismo è stato in grado di prendere piede a Monaco e, in ultima analisi, in Germania. La struttura cubica minimalista è stata costruita nel sito dell'ex quartier generale nazista, in netto contrasto con Königplatz e con i vicini musei neoclassici. Ne vale davvero la pena, anche per gli appassionati di storia.

Hai bisogno di un posto dove stare a Monaco? Consulta le nostre recensioni e foto di 60 hotel.

Ti piacerà anche: