Cosa succede realmente quando il tuo volo sperimenta turbolenze (e come affrontarle)

In primo luogo, il tuo caffè si rovescia. Quindi, l'aereo salta come una pietra attraverso l'acqua. La voce del pilota si muove attraverso l'altoparlante sopra la testa come un annunciatore radio silenzioso. "Sembra che avremo un po 'di turbolenza in futuro, per favore torna al tuo posto e allacciati", dirà lui. All'improvviso, l'aereo si sente come se fosse in cima alla collina più alta sulle montagne russe e tutti aspirano mentre inizia a cadere rapidamente.

Mentre poche cose destabilizzano volantini nuovi e anche frequenti come la turbolenza, i piloti raramente si agitano sulle cadute supersoniche. In effetti, una volta compreso ciò che è veramente la turbolenza, ci sono molti motivi logici per non essere preoccupati. Pianificatori attenti potrebbero anche essere in grado di ridurre il rischio di incontrare turbolenze. (E no, niente di tutto questo include lo svuotamento di grandi quantità di bottiglie di whisky mini.) Qui, rompiamo tutto.


I diversi tipi di turbolenza

Foto per gentile concessione di Flickr / Kat

Foto per gentile concessione di Flickr / Kat

Turbolenza atmosferica

Le turbolenze atmosferiche e di scia sono spesso raggruppate insieme, ma una è causata dalla natura e l'altra è guidata dalla meccanica. Per spiegare la turbolenza atmosferica, molti piloti paragonano l'esperienza al viaggio attraverso un fiume in cui l'aria è l'acqua. Come l'acqua in un fiume, l'aria è in costante movimento e può essere influenzata da diverse cose, tra cui ostacoli (pensare montagne), umidità, riscaldamento non uniforme della superficie terrestre, condizioni meteorologiche e variazioni di temperatura. I voli sopra le catene montuose, ad esempio, spesso cadono in preda alle turbolenze delle onde di montagna , che sembrano le montagne russe che sfrecciano giù per la prima grande collina. "Se sei su una piccola barca e l'acqua non è liscia, più veloce vai, più dura sarà la corsa", dice Mike Arman, istruttore di scuola di volo e autore di libri sul pilotaggio di Cessna e sul funzionamento dei computer del cockpit. "Gli aeroplani sono esattamente gli stessi: più veloce si va, più dura la corsa." I getti commerciali possono arrivare a una velocità di 600 miglia all'ora, il che può influire sulla reazione dell'aereo ai cambiamenti di corrente d'aria.

Wake Turbulence

Ci sono anche fattori meccanici che causano turbolenze durante il decollo e l'atterraggio, inclusi i flussi di vento creati da una combinazione di propulsione e ali dell'aereo. In effetti, la turbolenza della scia è una delle ragioni principali per cui i decolli vengono cronometrati a diversi minuti di distanza.

Il 12 novembre 2001, il volo 587 dell'American Airlines decollò dall'aeroporto JFK e si schiantò pochi istanti dopo a Belle Harbor, nel Queens. Gli investigatori hanno teorizzato che il pilota potrebbe essere decollato 15 secondi troppo velocemente e correre in scia turbolenze dal jumbo jet della Japan Airlines che lo aveva lasciato prima. L'incidente ha ucciso 260 persone a bordo e cinque persone a terra. Detto questo, tali reazioni per riattivare la turbolenza sono rare, soprattutto perché l'inizio dei voli è monitorato così da vicino dai controllori del traffico aereo.

Clear Air Turbulence

Mentre i passeggeri possono aspettarsi che l'aereo colpisca e diventi mentre decolla o si ferma per un atterraggio, la turbolenza dell'aria pulita può essere ancora più sconcertante. Ecco come succede: stai guardando l'ultimo film di James Bond, sorseggiando un martini, e all'improvviso sembra che qualcuno abbia colpito il pulsante del sedile dell'espulsore, facendo precipitare lo stomaco nello spazio. I piloti scoprono una chiara turbolenza dell'aria quando tutti gli altri lo fanno – più o meno quando le noccioline saltano giù dal tavolino. La chiara turbolenza dell'aria (CAT) non viene visualizzata su un radar: un sistema tecnologico di terra che viene attualmente testato è in grado di ascoltare il suono infrasonico emesso. "Nei prossimi anni, mi aspetto che questa tecnologia sia in uso per rilevare CAT per il traffico aereo", afferma Arman.

Cosa sanno i piloti

Foto per gentile concessione di Flickr / liz west

Foto per gentile concessione di Flickr / liz west

Molti piloti ansiosi sono convinti che la ragione per cui i piloti sono così disinvolti riguardo alla turbolenza è perché sanno quando arriva e non dicono ai passeggeri per paura di allarmarli. I piloti su voli diversi condividono bollettini meteorologici e aggiornamenti di turbolenza lungo percorsi specifici. Total Turbulence , un nuovo software testato da quattro importanti compagnie aeree, automatizza la segnalazione dei turbolenze utilizzando i sensori di forza G di un aereo. Tuttavia, non è chiaro quanto queste informazioni possano aiutare la situazione. "Prevedere la turbolenza è più un'arte che una scienza", afferma Patrick Smith, pilota di compagnia aerea commerciale e autore di "Cockpit Confidential". La squadra di volo prende spunto da tempo, radar e rapporti in tempo reale da altri velivoli, ma alcuni indicatori meteorologici sono più affidabili di altri.

Alcuni poliziotti cercano di decifrare quanto sia nervoso il pilota misurando la paura nella sua voce o le frasi di dissezione per le parole chiave. "Non farlo", dice Smith. I volantini nervosi possono leggere troppo in quello che dice l'equipaggio o il capitano con poca connessione alla verità.

La realtà

I passeggeri possono avere idee "selvaggiamente imprecise" su ciò che sta accadendo, dice Smith. Ci sono volte in cui l'aereo può sembrare che stia volando via, ma l'altimetro registra a malapena un cambiamento. Quando un aereo si allontana dalla sua posizione originale, aggiunge, è progettato per tornare in quella posizione, a causa di qualcosa chiamato "stabilità positiva". "L'aereo non si muoverà in aria a causa delle turbolenze", afferma Arman. "Anche se sembra che i nostri denti vengano scossi, la struttura dell'aeroplano è progettata per avere una grande forza non solo per scrollarla di dosso, ma anche per deriderla. Potremmo essere infelici e a disagio, ma l'aereo può sicuramente gestirlo ".

Detto questo, l'ansia che deriva dal sentirsi come se fossi in una casa di rimbalzo che si muove a 600 miglia all'ora è naturale. Il capitano Tom Bunn, ex aeronautico e pilota commerciale nonché terapista abilitato, afferma che il cervello rilascia automaticamente ormoni dello stress ogni volta che l'aereo cade. Mentre alcuni aeroplani compensano il movimento ascendente, meno è incorporato nel progetto per scossoni verso il basso. Di conseguenza, il corpo reagisce naturalmente con il panico.

Di fronte a Fobie

Mentre la turbolenza intensifica spesso i timori sul volo, molti passeggeri devono ancora affrontare queste preoccupazioni e imbarcarsi su un aereo. Combinando la terapia comportamentale cognitiva con lezioni sulla scienza del volo, Bunn ha sviluppato il programma SOAR. "Ogni volta che l'aereo cade in turbolenza, viene rilasciata una dose di ormoni dello stress", dice Bunn. "Quando si accumulano, causano i sentimenti fisici che proviamo quando siamo in pericolo reale e quando questi sentimenti sono potenti – come possono essere durante la turbolenza – diventa impossibile per la persona mantenere il suo pensiero equilibrato abbastanza per sapere che l'aereo è al sicuro. "

Le classi di Bunn usano il condizionamento per collegare la sensazione di un aereo che cade con una memoria positiva. Le sue lezioni vanno da $ 20 per un video sull'app a $ 595 per un programma che garantisce al paziente di volare. Un video gratuito chiamato The Jell-O Exercise è disponibile anche per coloro che vogliono familiarizzare con i metodi di Bunn.

Infortuni correlati alla turbolenza

Secondo il Amministrazione federale dell'aviazione non ci sono state più di 76 persone ferite da turbolenze tra il 2002 e il 2013. Molto spesso coloro che sono feriti sono passeggeri che non allacciano le cinture di sicurezza quando vengono informati e membri dell'equipaggio di condotta che stanno aiutando i volantini o si arrampicano sui sedili. Durante questi casi, le teste vengono urtate e occasionalmente si rompono le ossa. Ma dato che 1,75 milioni di persone volano negli Stati Uniti ogni giorno (e 8 milioni in tutto il mondo), le lesioni legate alla turbolenza a due cifre rappresentano una percentuale estremamente bassa.

Cosa puoi fare

Foto per gentile concessione di Flickr / Dawid Cedler

Foto per gentile concessione di Flickr / Dawid Cedler

Prove aneddotiche suggeriscono che la quantità di turbolenza è in aumento a causa dei cambiamenti del modello meteorologico causati dai cambiamenti climatici. Smith dice di non essere sicuro che le notizie di un aumento della turbolenza siano il risultato del riscaldamento globale o perché più aerei sono nell'aria e naturalmente si confrontano con le turbolenze. In ogni caso, ecco alcune semplici cose che puoi fare per evitare e alleviare gli effetti della turbolenza.

1. Scegli un posto sopra le ali o vicino alla parte anteriore dell'aereo. Sebbene l'intero aereo scuote durante la turbolenza, la parte posteriore dell'aereo tende a vibrare di più.

2. Chiudi gli occhi mentre sei in auto per condizionarti quando sei in aria. Se si considera il numero di dossi e deviazioni che si verificano durante la guida a terra, quelli che si verificano nell'aria possono sembrare meno sorprendenti. Certo, non provarlo se sei tu a guidare la macchina.

3. Scegli un volo prima del giorno. C'è un dibattito su se più turbolenze si verificano nelle calde giornate estive quando l'aria non è riscaldata in modo irregolare e le correnti d'aria sono imprevedibili. Per gli aviatori nervosi che viaggiano durante l'estate, comprare un posto su un volo in anticipo probabilmente non farà male.

4. Associa gocce con buoni pensieri. Se sei pronto per un po 'di autoterapia, puoi provare l'approccio del Capitano Bunn e tentare di allenare la tua mente a stare calmo.

ORA GUARDA: 6 fatti che potrebbero salvarti la vita in un incidente aereo

https://www.youtube.com/watch?v=xfORXKKXRYU

Storie correlate: