La tua guida a WorldPride 2019: dove alloggiare, cosa fare e altro

Questo fine settimana segna l'inizio di Pride negli Stati Uniti, con festival, sfilate e feste che celebrano la diversità LGBTQ + in tutto il paese. Quest'anno commemora il 50 ° anniversario della Rivolta di Stonewall e, come tale, New York City è pronta per ospitare WorldPride 2019. New York Pride è la cosa più da fare in un dato anno e con i riflettori internazionali sul Grande Apple, si prevede che le folle si gonfieranno a quattro milioni per la parata imminente. Detto questo, c'è una serie di attività ed eventi per tutti i tipi di viaggiatori LGBTQ + durante WorldPride e il mese di giugno. Fortunatamente, abbiamo fatto il lavoro di gambe per te. Continuate a leggere per la nostra guida a WorldPride 2019 a New York City e sfruttate al massimo il più grande battitore americano di orgoglio fino ad oggi.

Dove alloggiare per WorldPride 2019

Terrazza sul tetto dell'hotel Paul

Terrazza sul tetto dell'hotel Paul

Dato che la Pride March è l'evento WorldPride più ricco, è consigliabile scegliere una sistemazione vicino alla rotta 2019. Essere in grado di tornare alla tua stanza per un pisolino da discoteca o un cambio di guardaroba ti permetterà di goderti il pasticcio senza preoccupazioni. Situato nel Flatiron District, il boutique Paul Hotel è una base ideale per esplorare la città e allo stesso tempo offre un facile accesso al percorso della parata. Il bar sul tetto della struttura, che offre una vista ininterrotta sul vicino Empire State Building, è il luogo perfetto per una serata romantica o per iniziare la serata. Nel frattempo, The Jane Hotel , noto per il suo bar alla moda al piano terra, offre anche alloggi a prezzi accessibili nel West Village. Un ulteriore vantaggio: la proprietà è a soli cinque minuti a piedi da Christopher Street e Stonewall Inn. L' Hilton New York Fashion District Hotel offre comfort, stile e una comoda posizione vicino al punto finale della sfilata del Pride al Seventh Avenue e alla 23rd Street. Inoltre, il Flatiron District è adiacente a Chelsea e Hell's Kitchen – due dei migliori quartieri LGBTQ + della città. Il James New York , sponsor ufficiale di WorldPride, darà il via ai festeggiamenti con un'esclusiva mostra d'arte Stonewall aperta al pubblico nella hall. Più avanti nel mese, l'hotel NoMad ospiterà anche il proprio evento di makeover drag queen a beneficio della Stonewall Community Foundation.

La storia di WorldPride

Cos'è WorldPride? Nelle prime ore del mattino del 28 giugno 1969, la polizia fece irruzione in un bar del West Village privo di licenza nella Lower Manhattan – The Stonewall Inn. Sebbene razzie e trattamenti duri fossero tragicamente abituali, i sostenitori della Stonewall si davano da fare e combattevano contro la brutalità della polizia. Nelle notti seguenti, la folla di migliaia si radunò lungo Christopher Street in solidarietà. Esattamente un anno dopo, gli attivisti e la comunità LGBTQ + di New York hanno commemorato la rivolta marciando da Christopher Street a Central Park. Quest'anno ricorre il cinquantesimo anniversario, spingendo la selezione di New York City per la location WorldPride. WorldPride è promosso da InterPride, un'organizzazione internazionale che coordina gli eventi Pride a livello globale. Gli eventi di WorldPride sono stati organizzati periodicamente, a partire dal primo evento del 2000 a Roma, con Copenaghen e Malmö destinati a ospitare l'evento nel 2021.

Eventi e celebrazioni WorldPride

Diversi eventi WorldPride richiedono i biglietti, inclusa la cerimonia di apertura, che sarà ospitata da Whoopi Goldberg e comprendono esibizioni di Billy Porter, Chaka Khan e Cyndi Lauper. Un altro grande evento: Pride Island, che presenta una line-up di musicisti e icone queer tutto il weekend, tra cui Grace Jones, Kim Petras e la drag queen brasiliana, Pabllo Vittar. Se riesci a ridimensionare i biglietti, questa festa di ballo al Pier 97 non deluderà. La cerimonia di chiusura di WorldPride presenta una formazione paragonabile a stelle, tra cui Melissa Etheridge e MNEK. Anche se i biglietti gratuiti sono stati strappati, l'ammissione anticipata è ancora disponibile per questa performance di Times Square.

C'è un after-party catering per ogni preferenza in tutta la città. Teaze, una festa di ballo per donne, è in programma per la sera del 29 giugno al DL sul Lower East Side. Uptown, al Terminal 5, i DJ internazionali offrono ritmi per la OneWorld Tea Dance. Il Terminal 5 ospiterà anche la massiccia festa di chiusura – Matinee Pervert.

Veterani e neofiti dell'orgoglio di New York, prendi nota: la Pride March del 30 giugno è stata reindirizzata dal suo percorso tradizionale. Partendo all'incrocio tra la Fifth Avenue e la 26th Street, artisti e carri si dirigono a sud verso Christopher Street e Sixth Avenue, prima di tornare a nord lungo la Seventh Avenue fino alla 23rd Street a Chelsea.

Mostre d'arte, spettacoli e l'Oldest Gay Bar di New York

Sebbene il Pride sia tipicamente caratterizzato da spettacoli esagerati, costumi vivaci e rivelatori e feste a tarda notte, c'è di più a New York Pride e WorldPride che al caos e alle baldorie nelle strade. Immergiti nella storia tumultuosa e l'attivismo che porta alla rivolta di Stonewall al Museo della città di New York. Qui troverai una serie di foto di Fred W. McDarrah, un ex fotografo di The Village Voice, che include scatti della Rivolta di Stonewall, sfilate di Pride negli anni '70 e ritratti di leader LGBTQ + e attivisti della stessa epoca. Assicurati di controllare anche uno degli "Art After Stonewall". La mostra comprende il Leslie-Lohman Museum, la Gray Art Gallery, il Brooklyn Museum e la New-York Historical Society. Il Metropolitan Museum farà la sua parte per rappresentare New York Pride attraverso una competizione di moda l'11 giugno sui suoi grandi gradini della Quinta Strada. L'evento sarà giudicato dal redattore capo di Vogue, Anna Wintour. Aspettatevi di vedere alcuni degli artisti più accaniti della scena da ballo di New York.

Molte comunità LGBTQ + in tutto il mondo sono ancora trincerate nella lotta per il loro diritto ad esistere. Il National Queer Theatre presenterà spettacoli orientati LGBTQ da Cina, Egitto, Pakistan e Tanzania come parte del Criminal Queerness Festival. La serie si svolgerà dal 13 giugno al 6 luglio e offrirà informazioni sulla cultura LGBTQ + e sull'orgoglio degli angoli del mondo spesso trascurati.

Il sito di Stonewall Uprising – The Stonewall Inn – rimane attivo come un allegro bar gay oggi. Visitare questa struttura storica e rispettare gli attivisti e la comunità LGBTQ + che hanno lottato duramente per il progresso è un must. Tuttavia, il bar sarà sicuramente pieno zeppo di Pride, facendo di Julius sulla West 10th Street un utile pit stop nel West Village. La sede è frequentata dalla clientela LGBTQ + fin dagli anni '50 e ha una sua storia di protesta. Nel 1966, un gruppo di attivisti della Mattachine Society organizzò un "sorso" per manifestare contro una legge che minacciava di revocare licenze di alcolici da qualunque bar che servisse apertamente persone gay. Oggi, Julius onora questi uomini attraverso le loro feste mensili Mattachine.

Marche e parate Under-the-Radar

View this post on Instagram

????????‍♀️ It’s a #coneyisland #mermaidparade #costume making day, and sometimes I forget that this has consumed my Mays and Junes of the past 10 or 11 years. Photos by: ???? Splash costume #mermaidparade2018 : ???? @littlecupofbeauty _____________________________________ ???? #coral reef #mermaidparade2017 : ???? @ecajoe _____________________________________ ???? Tippi from the birds #mermaidparade2012 (we were the “Merderers” : ????????????‍♀️ _____________________________________ ???????? Lion fish #mermaidparade2016 : ???? @janekratochvil _____________________________________ ???? Marine Antoinettes #mermaidparade2010 : ????????????‍♀️ _____________________________________ ???????? Blue #mermaidparade2015 : ???? @scarlettviewphotos _____________________________________ ???????? Flock of seagulls #mermaidparade2011 : ???? @ilyssephotography _____________________________________ ????✨ Retro space (we had a name and I can’t remember it now) #mermaidparade2009 : ????????????‍♀️ _____________________________________ ???? Giant squid #mermaidparade2014 : ????????????‍♀️ _____________________________________ ???? Flapper gals #mermaidparade2008 : ????????????‍♀️ _____________________________________ #coneyislandmermaidparade

A post shared by nik (@smith_nikki) on

Una manciata di altre parate degne di nota sono previste anche per giugno. Dirigiti a Coney Island il 22 giugno per la 36th Mermaid Parade, dove migliaia si riuniscono in costumi fai-da-te di lustrini e lustrini per una stravaganza sotto il mare. La sfilata delle 13:00 è seguita dalla Mermaid Ball, che include burlesque, musica dal vivo e una performance di leoni marini. Brooklyn ha programmato la sua marcia per l'8 giugno al tramonto e seguirà la Fifth Avenue attraverso l'affascinante Park Slope. Appena a nord della rotta Pride March, la Dyke March prenderà il via alle 17:00 del 29 giugno a Bryant Park. Gli organizzatori dell'evento rispettosamente chiedono che gli alleati mostrino il loro sostegno dal marciapiede durante la marcia.

Ti piacerà anche: