Le 10 migliori rovine azteche e maya in Messico

Il Messico è famoso per le sue splendide spiagge, i resort all-inclusive e il cibo delizioso. È anche brulicante di storia, arte e cultura, e non c'è modo migliore per sperimentare tutti e tre che visitare una delle tante incredibili rovine antiche del paese. Stare di fronte a queste strutture in pietra (alcune delle quali risalgono al 600 aC) non è solo stimolante e umiliante, ma è strabiliante. C'è ancora così tanto che non conosciamo le antiche civiltà maya e azteca, ma ben avanzate, e quasi tutto ciò che sappiamo è venuto dallo scavo e dall'esplorazione di queste antiche aree. Di seguito, abbiamo raccolto le 10 migliori rovine Maya e Azteche in Messico, così puoi fare la tua passeggiata nella storia, se questo significa salire sulla cima della piramide più alta, andare in bicicletta attraverso una città vecchia di 1500 anni, o prendere un immergersi nell'oceano dietro le rovine di una vecchia città portuale.


1. Chichen Itza

Chichen Itza; Paul Simpson / Flickr

Chichen Itza; Paul Simpson / Flickr

Chichen Itza potrebbe essere la più famosa serie di rovine del Messico. Situato nella penisola dello Yucatan , questa antica città è il risultato di una popolazione ampia e diversificata, che si riflette nei diversi stili e tecniche architettoniche presenti in tutto il sito. È considerato uno dei migliori esempi di civiltà Maya-Toltechi nell'area. Secondo i registri e le ricerche, fu inizialmente fondato e stabilito dal popolo Maya nei primi anni '50. Mezzo secolo dopo, la città fu conquistata dai Toltechi e furono costruiti altri edifici. Sfortunatamente, si ritiene che la città sia caduta da qualche parte intorno al 1440 d.C., e fu poi abbandonata nella giungla per 500 anni fino all'inizio degli scavi moderni.

Le rovine di Chichen Itza sono in gran forma, dando agli ospiti uno sguardo privilegiato su una vita antica. L'edificio più famoso è il Tempio di Kukulcan, un'imponente piramide a gradoni nel centro della città. Un tempo, i visitatori erano in grado di arrampicarsi su questa incredibile rovina, anche se l'usura portava ad un accesso chiuso. Eppure, Chichen Itza riceve oltre due milioni e mezzo di turisti ogni anno ed è uno dei siti archeologici più visitati del Messico.

2. Teotihuacan

Teotihuacan; Angel Gonzalez Hereza / Flickr

Teotihuacan; Angel Gonzalez Hereza / Flickr

Si pensa che la costruzione di Teotihuacan sia iniziata intorno al 100 aC, anche se si ritiene che la costruzione di questa grande città mesoamericana sia continuata per i successivi 350 anni. Nel suo periodo di massimo splendore, era la città più popolata delle Americhe, con oltre 125.000 cittadini. Incredibilmente, le sue antiche strutture consistevano in residenze multi-livello – simili a appartamenti moderni – costruiti per ospitare la grande popolazione. Situate nella Valle del Messico, queste antiche rovine architettonicamente significative si trovano a soli 25 miglia al di fuori di Città del Messico. Altre grandi scoperte di questo sito archeologico includono strumenti di ossidiana, murales ben conservati e un sistema di edifici complessi. Sfortunatamente, molti dei monumenti originali furono bruciati intorno al 550 dC La città stessa detiene un posto nella storia mitologica come luogo di nascita degli dei, e, nella religione azteca, si crede che sia specificamente l'origine del sole. Tuttavia, c'è un grande mistero che circonda l'origine esatta della città stessa, insieme ai suoi fondatori originali.

3. Tulum

Rovine di Tulum; Christian Cordova / Flickr

Rovine di Tulum; Christian Cordova / Flickr

Le splendide rovine di Tulum sulla spiaggia sono diventate un'attrazione sempre più popolare dal momento che il turismo nella città è esploso. Queste rovine Maya, situate nella Riviera Maya e a soli 10 minuti di auto o 30 minuti a piedi dalla città di Tulum, risalgono al 13 ° secolo. Costruito direttamente sulle scogliere e contro l'oceano, allora Tulum era un'importante città portuale, che commerciava pietre preziose. Tuttavia, c'è un po 'di mistero sul motivo per cui questa città sul mare è stata anche protetta da un muro di pietra di circa 30 piedi di spessore. Stavano proteggendo la nobiltà e i sacerdoti alloggiati all'interno o preziosi beni commerciali? Oppure, i muri hanno uno scopo più profondo e più segreto? La più grande attrazione qui è la scogliera Castillo, la struttura più grande e più imponente. Il resto del sito è pieno di resti di edifici per lo più distrutti (anche se sono in corso lavori di ricostruzione e di riabilitazione) e le vedute, specialmente all'alba, sono mozzafiato. Si ritiene che Tulum funzionasse fino all'arrivo degli spagnoli nel XVI secolo.

4. Coba

Nohuch Mul a Coba; Jason Ramos / Flickr

Nohuch Mul a Coba; Jason Ramos / Flickr

Al suo apice più di 1.500 anni fa, Coba era una delle più grandi città della storia Maya. Coprendo oltre 50 miglia di fitta giungla, ospitava più di 50.000 Maya e ciò che gli archeologi ora ritengono essere uno degli insiemi più importanti di antiche rovine nello Yucatan. Oggi, rappresenta una gita di un giorno eccellente da Tulum e, cosa più importante, è uno dei siti rimanenti a cui è permesso salire. Esatto, puoi indossare le tue sneakers e salire 120 scalini ripidi fino alla cima delle principali rovine piramidali di Coba, Nohoch Mul. Gli scalatori sono ricompensati con una vista a 180 gradi sulla giungla e sul sito di Coba stesso, il che potrebbe lasciarti più senza fiato della salita. Anche se questa impresa è l'attrazione principale della città antica, non trascurare il resto del sito, che è meglio esplorare noleggiando una bicicletta. Non dimenticare il repellente per zanzare e lo spray per insetti – o il fatto che questo magnifico sito in rovina regnava sulla regione.

5. Monte Alban

Monte Alban: Eduardo Robles Pacheco / Flickr

Monte Alban: Eduardo Robles Pacheco / Flickr

Se sei a Oaxaca e stai cercando una breve gita di mezza giornata nella storia, le rovine precolombiane di Monte Alban sono a meno di 20 minuti dalla città. Inizialmente costruita intorno al 500 aC, si ritiene che Monte Alban sia stata la capitale della nazione zapoteca, uno dei primi gruppi a prosperare e crescere nell'area di Oaxaca. La città rimase una capitale per circa 1.300 anni, con una popolazione di fino a 25.000 persone, finché non fu abbandonata a causa delle risorse esaurite. La ricerca suggerisce anche che Monte Alban avesse una comunicazione con Teotihuacan, un'altra importante città mesoamericana. Oggi, le rovine di Monte Alban – un sito del patrimonio mondiale dell'UNESCO – vivono come uno dei siti più significativi della zona. È ben noto per i suoi numerosi monumenti in pietra scolpita, la maggior parte dei quali ricordano figure mutilate o contorte che si pensa rappresentino cittadini che sono stati sacrifici umani e prigionieri di guerra. Le pareti spesse 20 metri suggeriscono anche che le persone di grande potenza risiedevano in esse.

6. Palenque

Palenque; Carlos Adampol Galindo / Flickr

Palenque; Carlos Adampol Galindo / Flickr

Palenque è una delle mete preferite per la sua romantica posizione nella giungla in Chiapas. La città raggiunse il suo apice tra il 500 e il 700 dC e viene celebrata per la sua creatività strutturale e per l'artigianato. Qui sono stati scoperti oltre 1.400 edifici, ma solo il 10% circa sono stati esplorati. Le rovine stesse sono ben conservate e sono quindi una delle rappresentazioni più note del periodo classico dei Maya. Il sito ha anche aperto una grande quantità di informazioni su come vivevano i Maya, grazie a iscrizioni geroglifiche ben conservate trovate all'interno del Tempio delle Iscrizioni, una tomba funeraria per il sovrano del settimo secolo di Palenque, K'inich Janaab 'Pakal. Amiamo anche l'aria mistica che la lussureggiante giungla circostante e la nebbia sospesa danno a Palenque. (Suggerimento: rende anche alcune ottime foto op!)

7. Uxmal

Uxmal; r345678 / Flickr

Uxmal; r345678 / Flickr

Un'altra significativa serie di rovine nella penisola dello Yucatan, Uxmal è raggruppata con siti importanti come Chichen Itza e Palenque. Questo sito di 1500 anni è particolarmente famoso per la sua rappresentazione degli edifici di Puuc, che sono considerati lo stile architettonico dominante per l'area. A differenza delle piramidi a gradoni che si trovano in luoghi come Chichen Itza, gli edifici qui hanno lati lisci e una struttura che imita una capanna tradizionale. A differenza di molte altre rovine, gran parte di Uxmal è sorprendentemente intatta e / o in buone condizioni. Uno degli edifici più incredibili (e allo stesso modo più popolari) qui è la Piramide del Mago a cinque livelli. A causa della sua importanza architettonica, questo sito Patrimonio dell'umanità dell'UNESCO ha ricevuto molta attenzione attraverso i lavori di ristrutturazione, ma non sono stati fatti molti scavi. Se sei a Merida, è solo un ora e 15 minuti di auto fino a Uxmal, rendendolo un giorno degno viaggio.

8. Calakmul

Calakmul: Rafael Saldana / Flickr

Calakmul: Rafael Saldana / Flickr

A soli 20 miglia dal confine guatemalteco, troverai l'antica città maya di Calakmul. Mentre la maggior parte delle rovine di questa lista sono facilmente accessibili, Calakmul ha una posizione più remota nella giungla della penisola dello Yucatan. Come Coba, si ritiene che Calakmul abbia una grande popolazione di circa 50.000 persone. Si ritiene che la costruzione di questa enorme città sia iniziata intorno al 550 aC, sebbene ci siano anche prove di un rimodellamento su larga scala nel quinto secolo. Oltre 6.700 edifici sono stati scoperti qui, e forse a causa della posizione fuori città della città antica, diversi pezzi sono sopravvissuti con dettagli sorprendenti intatti. Ad esempio, alcune delle diverse lastre di pietra finemente scolpite hanno ancora la loro pigmentazione originale. Due cose che rendono questo sito uno dei nostri preferiti? Uno: la posizione remota non significa sciami di turisti. Due: ospita la piramide più alta dello Yucatan (ed è la seconda più alta piramide maya mai scoperta). Inoltre, puoi salire i suoi scalini sobri e ripidi per una vista mozzafiato e indimenticabile sulla giungla circostante.

9. Ek Balam

Ek Balam; Ho appena prenotato un viaggio / Flickr

Ek Balam; Ho appena prenotato un viaggio / Flickr

Ancora un altro insieme di rovine trovate nella penisola dello Yucatan, Ek Balam, che significa "giaguaro nero" in Maya, è una delle mete preferite dai turisti e probabilmente è la sede del regno di Tlalol. Questa antica città maya raggiunse il culmine del tardo periodo classico tra il 600 e l'850 d. C. Oltre ad ospitare numerose sculture ben conservate, Ek Balam è noto per la tomba in gesso conservata del re Ukit Kan Lek Tok. Per una vista mozzafiato sulla Riviera Maya (e verso Coba nelle giornate limpide), sali sulla piramide dell'Acropoli. Questa è una piccola città con solo 45 edifici, ma sono notevolmente intatti rispetto ad altre strutture del periodo classico come Coba. E anche se Ek Balam sta guadagnando popolarità – è spesso imbastito in gite di un giorno a Chichen Itza, che è a solo un'ora di distanza – rimane relativamente meno affollato.

10. Tula

Tula; Russ Bowling / Flickr

Tula; Russ Bowling / Flickr

Situate a circa 90 minuti a nord di Città del Messico, le antiche rovine di Tula sono famose per le colonne di guerrieri Toltechi alte 13 piedi in basalto sopra la Piramide di Quetzalcoatl, un dio serpente piumato mesoamericano. Rispetto ad altri siti della zona, non ci sono molte informazioni su Tula o sul suo significato accanto ad altri insediamenti. Tuttavia, la città si presenta nella mitologia azteca e sappiamo che iniziò a prosperare in seguito alla caduta di Teotihuacan prima di essere abbandonata verso il 1150, probabilmente a causa della mancanza di risorse. Durante la sua esistenza, è cresciuto da un piccolo insediamento, noto come Tula Chico, con circa 20.000 cittadini, a Tula Grande, una grande città fiorente con una popolazione potenziale di 60.000 abitanti. Per ora, Tula sembra suscitare più domande che risposte.

Ti piacerà anche: