Le 7 isole più belle della Croazia

Anche se la Croazia non ha conquistato il titolo di Coppa del Mondo, il paese può ancora vantarsi di essere la patria di alcune delle isole più belle del mondo - oltre 1.000, per essere più specifici. Le isole della Croazia attirano i viaggiatori con le loro belle baie e insenature, i villaggi storici, i vigneti panoramici, le imponenti rovine e l'abbondanza di sole. Alcuni sono perfetti per il salto da un'isola all'altra in tutta comodità, mentre altri sono perfetti per coloro che desiderano uscire dai sentieri battuti. Tuttavia, con così tante opzioni tra cui scegliere, può essere difficile restringere le cose. Ecco perché abbiamo stilato un elenco delle sette isole più affascinanti della Croazia.


1. Hvar

Jocelyn Erskine-Kellie via Flickr

Jocelyn Erskine-Kellie via Flickr

Situato al largo della costa dalmata, Hvar è diventata una delle destinazioni più popolari dell'Adriatico. I viaggiatori benestanti cercano il mix di fascino storico, vivace vita notturna e insenature e spiagge baciate dal sole dell'isola. I tre villaggi principali di Hvar – Città di Hvar, Stari Grad e Jelsa – sono tutti raggiungibili in un'ora e mezza di traghetto o catamarano da Spalato. La città di Hvar è certamente la più elegante delle tre e ha molto da fare sia di giorno che di notte. La piazza centrale della città risale al 13 ° secolo e ancora oggi impressiona i visitatori con la cattedrale ornata di Santo Stefano e i caffè all'aperto che si affacciano sul porto. Il castello medievale Fortica si trova appena fuori città, offrendo splendide viste sul porto e sulle vicine isole Pakleni. I visitatori possono anche dirigersi verso la famosa discoteca Carpe Diem, che attira i festaioli dal tramonto all'alba. Per coloro che sono scoraggiati dalla folla e dalla scena ritmier, la costa di 158 chilometri di Hvar comprende numerosi vigneti, baie nascoste e villaggi da esplorare. Un'attrazione spesso trascurata è la piana di Stari Grad, un sito UNESCO che comprende un antico mosaico di campi agricoli in una delle fertili vallate di Hvar. I campi e i muri di pietra sono rimasti in gran parte intatti per millenni e appaiono come un mosaico di colori per chiunque faccia il trekking.

Hotel Hvar Pick:

2. Korcula

Miroslav Vajdic via Flickr

Miroslav Vajdic via Flickr

La considerevole isola di Korcula si trova appena a sud di Hvar e dovrebbe essere in cima all'itinerario di qualsiasi isola-tramoggia. Korcula è anche il nome della città principale dell'isola, spesso chiamata Korcula Old Town. La città portuale ha una manciata di ristoranti sul mare, un museo di storia di Korcula e, presumibilmente, la casa di Marco Polo, anche se i documenti mostrano che è stato costruito un secolo dopo la sua morte. Prima di partire per le impressionanti spiagge dell'isola, i vigneti e la foresta, sali i gradini della Cattedrale di San Marco per ammirare i tetti di tegole rosse, il porto e gli isolotti esterni. La maggior parte delle spiagge della Croazia sono costituite da ciottoli, ma Korcula ha due tratti sabbiosi vicino al villaggio di Lumbarda, sulla punta sud-orientale dell'isola. Korcula è rinomata per il suo vino locale, che varia tra i diversi villaggi dell'isola. L'entroterra Smokvica e Cara producono l'uva Posip, che crea un vino bianco leggero, mentre la Lumbarda costiera produce Grk, un'altra varietà di vino bianco. Le degustazioni si possono fare in molte cantine iper-locali, la maggior parte delle quali sono state gestite da famiglie per centinaia di anni. Se hai fretta, vai a Vinum Bonum, un wine bar nel centro storico di Korcula per assaggiare una serie di annate locali.

Scelta di Hotel Korcula:

3. Mljet

Ivan Ivankovic via Flickr

Ivan Ivankovic via Flickr

L'isola della Dalmazia meridionale è un paradiso per gli amanti della natura. Con una sezione considerevole designata come Parco Nazionale di Mljet, il paesaggio di Mljet è costituito da una fitta pineta, rocce calcaree e due laghi salati. I laghi di acqua salata diventano famosi luoghi di nuoto nei caldi mesi estivi. Il più grande dei due laghi, Veliko Jezero, comprende un'isola con un monastero, che ora ospita un ristorante. Un'altra meraviglia naturale di Mljet è la grotta Odysseus, situata sulla costa meridionale dell'isola vicino al villaggio di Babino Polje. Il tunnel di circa 100 piedi di lunghezza è accessibile tramite il mare o scale ripide dall'alto. La leggenda narra che Ulisse si rifugiò qui dopo essere naufragato, e alla fine soccombette alla bellezza dell'isola e alla sua ninfa dominante, Calipso. Mljet è sede di numerosi villaggi, con Pomena e i suoi ristoranti sul porto che sono i più trafficati. Detto questo, non è necessario andare lontano a piedi, in barca o in scooter per fuggire negli splendidi paesaggi di Mljet. Mljet è più facilmente raggiungibile con il catamarano giornaliero da Dubovnik, il traghetto per auto dalla penisola di Peljesac, così come da altre isole, come Korcula.

4. Vis

Yacht Rent via Flickr

Yacht Rent via Flickr

Vis esiste in gran parte in contrasto con il suo vicino di casa chic a nord, Hvar, fatta eccezione per la sua costa incredibilmente simile e le scogliere meravigliosamente scoscese. Vis si trova più lontano rispetto alla maggior parte delle isole della Croazia, ed è stato risparmiato dal sovrasviluppo principalmente a causa di un divieto turistico durante il suo mandato come base dell'esercito jugoslavo dal 1950 al 1989. Oggi, il sonno Vis serve una vita isolana rilassata, con solo due villaggi sull'isola: Vis e Komiza. I traghetti da Spalato e Hvar portano i visitatori a Vis, che consiste in una pittoresca fila di caffè e negozi sul porto, prima di lasciare il posto ai vigneti e agli aspri interni dell'isola. Gli autobus pubblici collegano Vis a Komiza lungo la circonvallazione che circonda l'isola, ma i visitatori dovrebbero prendere in considerazione di noleggiare uno scooter o una bicicletta per cercare piccole baie e insenature che possono essere raggiunte solo a piedi o in barca. Una volta che hai fatto il giro dell'isola a Komiza, trova una barca nel porto per portarti nella piccola isola al largo di Bisevo. Bisevo ospita solo 15 residenti e, in particolare, la grotta blu – una piccola grotta marina che, durante il mezzogiorno, si illumina in una splendida luce blu. Gli ultimi anni hanno visto un afflusso di escursionisti della vicina isola di Hvar, quindi cercate di arrivare in tarda mattinata, quando il sole è abbastanza alto da creare il bagliore blu, ma abbastanza presto da battere i tour di gruppo. Dopo il ritorno dalla grotta, controlla uno dei ristoranti del porto di Komiza e goditi un pescato locale vintage e giornaliero.

5. Dugi Otok

tomislav medak via Flickr

tomislav medak via Flickr

Dugi Otok si traduce in "lunga isola", che è un nome appropriato, dato che quest'isola è lunga 27 miglia e larga due o tre miglia. Dugi Otok si trova più a nord rispetto alle isole di cui sopra, appena al largo della costa di Zara . La metà meridionale dell'isola è dominata da frastagliate scogliere calcaree e colline, tra cui una sezione designata come parco naturale di Telascica. Il parco comprende una decina di piccole spiagge lungo la sua costa rocciosa, così come un lago di acqua salata che offre relax terapeutico in un'atmosfera incredibilmente panoramica. La città portuale di Sali si trova appena fuori dal parco, è il principale porto di ingresso e offre una vasta gamma di opzioni per la ristorazione. Detto questo, vale la pena andare a nord per esplorare altri villaggi, come Savar per la sua affascinante chiesa e Dragove per la sua spiaggia sabbiosa. La topografia di Dugi Otok si appiattisce un po 'mentre vi dirigete a nord dalla montagna centrale di Vela Straza, lasciando il posto a vigneti, pascoli di pecore e uliveti. Il nord è anche sede della più grande striscia di sabbia bianca dell'isola – la spiaggia di Sakarun – che occupa la costa di un'ampia baia vicino al villaggio di Verunic.

6. Brac

Nick Savchenko via Flickr

Nick Savchenko via Flickr

Brac è idealmente situato per una fuga veloce dalla città costiera di Spalato . L'isola è la più grande della Dalmazia centrale, con servizi per tutti i tipi di viaggiatori. La maggior parte dei visitatori affollano la città principale di Bol , che è diventata famosa per la vicina spiaggia di Zlatni Rat. Questa spiaggia di ciottoli è diventata una destinazione di prima classe con eccellenti immersioni, windsurf e accesso agli sport acquatici. È anche il fulcro della vita notturna dell'isola, con molti cocktail bar all'aperto e DJ casalinghi che creano un'atmosfera gioviale nei mesi estivi. L'interno dell'isola ospita la vetta più alta di tutte le isole dell'Adriatico – la montagna Vidova Gora. L'escursione verso l'alto premierà i visitatori con viste panoramiche sul mare, sulle vicine isole di Hvar, Vis e sulle isole minori. Brac è anche famosa per la sua pietra bianca, che può essere trovata in tutta l'isola. Al ritorno a Spalato con il traghetto, controlla il Palazzo di Diocleziano, che è stato costruito dalle cave di pietra di Brac.

Hotel Brac:

7. Lastovo

Yacht Rent via Flickr

Yacht Rent via Flickr

Tra le migliaia di isole della Croazia, Lastovo e il suo arcipelago di isole sono le più remote. Il modo principale per raggiungere Lastovo è tramite un traghetto di quattro ore da Spalato, con collegamenti meno frequenti da altre isole, come Hvar e Korcula. Le 18 miglia quadrate dell'isola di terreno accidentato ospitano meno di 800 residenti. Simile a Vis, quest'isola è stata chiusa ai visitatori stranieri a causa di una base militare jugoslava, che ha impedito lo sviluppo per decenni. Oggi, l'isola conserva un'atmosfera isolata, ma ha abbastanza servizi per le vacanze in tutta comodità. La topografia interna è dominata da foreste di pini e querce, con alcune grotte notevoli e affioramenti calcarei rocciosi accessibili da sentieri escursionistici. Solo una manciata di pittoreschi villaggi di pietra e spiagge punteggiano l'isola, quindi ci sono un sacco di baie e baie da esplorare senza un'anima in vista. La città principale, chiamata anche Lastovo, è situata nell'entroterra su una collina che domina l'Adriatico. Qui troverai una miriade di accoglienti bistrot, caffè e belle chiese in pietra. Un'escursione su una delle tante colline vicine ti ricompenserà con una vista a 360 gradi sull'Adriatico e sulle isole circostanti. Poi, rilassati e goditi un po 'di pesce fresco con un bicchiere (o una bottiglia) di Lastovo Marastina, un vino bianco saporito e secco prodotto sull'isola. Non c'è molto altro da fare su Lastovo, ma questo è il punto. L'unico hotel è l'Hotel Solitudo, ma diversi appartamenti e un faro sulla costa meridionale dell'isola offrono alloggi.

Ti piacerà anche: