Gli aeroporti più spaventosi del mondo

Mentre volare può essere il modo più sicuro di viaggiare, molti aeroporti si trovano in luoghi infidi che ti faranno venire i brividi (pensa che siano state create delle strisce di atterraggio nel mezzo dell'Himalaya o ai margini di un'isola). Tuttavia, tieni a mente che solo perché questi decolli e atterraggi sono sconvolgenti, gli stessi aeroporti non hanno causato numerosi incidenti. Infatti, i piloti che utilizzano questi aeroporti hanno spesso bisogno di certificazioni speciali per compensare le sfide. Di seguito, abbiamo radunato nove degli aeroporti più spaventosi del mondo.


Aeroporto di Lukla, Nepal

Petr Meissner / Flickr

Petr Meissner / Flickr

Qualsiasi viaggiatore che voglia scalare il Monte. L'Everest dovrà probabilmente volare all'aeroporto di Lukla. L'unica altra opzione è un viaggio in autobus di 11 ore da Kathmandu che si prolunga in un'escursione di cinque giorni. I piloti hanno solo 1.729 piedi con cui lavorare, il che significa che i decolli e gli atterraggi devono essere rapidi. Inoltre, l'asfalto si trova su una pendenza di 11 gradi, lasciando poco margine di errore. La scogliera alla fine della pista si affaccia su una caduta di 2.000 piedi. All'altra estremità c'è un muro di pietra, quindi i controlli automatici non possono essere utilizzati per l'atterraggio o il decollo. I segnali visivi sono i migliori per navigare correttamente i picchi himalayani. A questa altezza elevata – 9,334 piedi – un buon senso dei modelli e delle condizioni meteorologiche in continuo cambiamento è vitale per un atterraggio costante. Quanto fa male il tempo? Nel 2011, la nebbia era così densa intorno all'aeroporto che migliaia di alpinisti erano rimasti bloccati per settimane. Un fatto divertente: la pista di atterraggio di Lukla fu costruita per la prima volta dall'edificio scalatore Sir Edmund Hillary negli anni '60, ma è stata pavimentata solo nel 2001.

Aeroporto di Barra, in Scozia

Colin Moss / Flickr

Colin Moss / Flickr

Uno degli unici aeroporti al mondo che utilizza regolarmente una spiaggia per gli sbarchi, Barra ha tre piste che di solito sono sott'acqua con l'alta marea. L'aeroporto si trova all'estremità settentrionale dell'isola di Barra nelle Ebridi Esterne, in Scozia. Traigh Mhòr ("Big Beach"), l'ambientazione dell'aeroporto, è nota per le sue verdi colline e la sabbia bianca. Gli aerei Twin Otter sono generalmente utilizzati per trasportare i viaggiatori dentro e fuori da Barra e il decollo può essere rapido come sei secondi. Fai attenzione se stai camminando sulla spiaggia – uno degli unici modi per sapere se un aereo sta arrivando è quello di controllare la manica a vento dell'aeroporto.

Aeroporto di Paro, Bhutan

shrimpo1967 / Flickr

shrimpo1967 / Flickr

Situato in una valle del Bhutan circondata da cime di 18.000 piedi, l'aeroporto di Paro ha una pericolosa traiettoria di volo che solo una manciata di piloti sono certificati per atterrare su una delle sue piste. Cosa lo rende così difficile? Le curve di quelle montagne significano che un pilota deve fidarsi dei punti di riferimento visivi e vedrà solo la pista all'ultimo minuto. Gli aerei in decollo o in volo devono essere estremamente manovrabili, in alta arrampicata e non richiedono il rifornimento di carburante (l'aeroporto ha un'infrastruttura minima). L'atterraggio è consentito solo durante le ore diurne e le moderne attrezzature per il pilota automatico sono inutili poiché l'aeroporto non ha radar. Quando il pilota gira intorno all'ultima cresta prima del touchdown, l'aereo deve essere a 100 piedi da terra e pronto per atterrare in pochi secondi.

Matekane Air Strip, Lesotho

Non aspettarti uno shopping esente da dazi o una vasta food court a Matekane. Dal cielo, questo "aeroporto", situato nel paese sudafricano del Lesotho, sembra più che qualcuno abbia inciso una passerella sulla cima di una scogliera. È usato principalmente dagli operatori di beneficenza che hanno bisogno di accedere a villaggi remoti. Coloro che visitano devono venire con stomaci concreti. L'asfalto di 1.312 piedi, uno dei più corti del mondo, termina in un burrone con una caduta di 2.000 piedi. Per i piloti, ciò significa che non c'è una quantità adeguata di spazio per guadagnare velocità per salire sulle montagne vicine. Invece, l'aereo raggiunge la fine della pista di atterraggio e deve spostarsi verso il basso nel burrone fino a quando il motore non ha abbastanza spinta per iniziare a salire.

Aeroporto Congonhas, San Paolo

pedrozembruski / Flickr

pedrozembruski / Flickr

Quando l'aeroporto di Congonhas fu costruito negli anni '30, le sue due piste di atterraggio si trovavano comodamente ai margini di Sao Paulo. Ora che la città è cresciuta e cresciuta, Congonhas sembra un minuscolo verde piantato tra chilometri di grattacieli. Le montagne e la nebbia intorno a San Paolo hanno sempre fatto atterrare un aereo all'aeroporto, in particolare di notte. I problemi di drenaggio spesso conferiscono alle passerelle brevi un film scivoloso, causando la caduta di alcuni piani dall'asfalto. Una notte, nel luglio 2007, l'equipaggio ha perso il controllo dell'aereo e si è schiantato tragicamente in un magazzino, uccidendo 187 passeggeri e 12 persone sul terreno. Inutile dire che, se stai prenotando un volo per Congonhas, opta per un atterraggio diurno.

Aeroporto internazionale Princess Juliana, St. Maarten

Aero Icarus / Flickr

Aero Icarus / Flickr

A seconda della tua opinione su entrate drammatiche, penserai che la posizione della pista 10 dell'aeroporto internazionale Princess Juliana sia assurda o terrificante. L'inizio dell'asfalto è così vicino al bordo dell'isola che gli aerei devono avvicinarsi all'acqua, il che può confondere il pilota su quanto le ruote siano alte dalla superficie. Quando arrivano e partono, gli aerei sorvolano la spiaggia di Maho a St. Maarten a meno di 100 piedi da terra. Ciò detto, l'aeroporto Princess Juliana ha avuto solo alcuni gravi incidenti. La più recente ha coinvolto un aereo-osservatore che stava guardando un decollo nel 2017. L'individuo era in piedi vicino a una staccionata tra la spiaggia e l'aeroporto quando un motore a reazione l'ha spinta a terra così forte da colpire la testa e morire. Chiunque pianifichi di visitare la parte olandese di St. Maarten probabilmente vedrà l'aeroporto Princess Juliana e vedrà una vista aerea ravvicinata di Maho Beach.

Courchevel Altiport, Courchevel, Francia

Ian Gratton / Flickr

Ian Gratton / Flickr

Costruito per servire la vicina stazione invernale, la pista di Courchevel Altiport è talmente ripida e ghiacciata che potresti quasi usarla per un salto con gli sci. La maggior parte degli aerei che volano qui sono aeromobili ad ala fissa e i piloti devono essere specificamente certificati per atterrare. Non solo il breve asfalto è circondato da terreni montuosi, il marciapiede non ha luci incorporate, il che significa che i piloti devono fare affidamento su una combinazione di spunti e know-how. Il gradiente della pista viene utilizzato dai piloti per rallentare all'arrivo e accelerare alla partenza. Fatto divertente: se hai mai visto la scena d'apertura del film di James Blond "Tomorrow Never Dies", hai intravisto quanto possa essere insidioso questo arrivo.

Copalis State Airport, Washington

https://www.instagram.com/p/BfEXOSCHXel

Non cercare una pista asfaltata all'aeroporto di Copalis. Qui, gli aerei atterrano su una spiaggia sabbiosa. È l'unico "aeroporto" nello stato di Washington dove i piloti possono lasciare legalmente la loro imbarcazione oceanside. Come sai che sei sulla passerella? Semplice: inizia dal fiume Copalis e si estende fino alle rocce a circa un miglio a nord. Oh, e la pista è disponibile solo durante la bassa marea. Una volta che quelle ruote si toccano, assicurati di fare un piccolo vongole.

Aeroporto Gustaf III, Saint-Barts

Stefan Krasowski / Flickr

Stefan Krasowski / Flickr

Se un pilota in arrivo oltrepassa la pista dell'aeroporto Gustaf III, il suo aereo potrebbe finire direttamente nella baia di St. Jean. L'asfalto è su un pendio che corre a circa 2000 metri sulla spiaggia e poi in acqua. I piloti hanno bisogno di una certificazione speciale per atterrare in questo aeroporto, che può essere particolarmente insidioso nelle giornate ventose. Prima di atterrare, un aereo che fa la sua ultima deviazione sul quartiere del Col de la Tourmente sarà a circa 30 piedi da terra. Gli osservatori aerei amano avvicinarsi alla pista, che possono perché non c'è molta fortificazione intorno alla pista di atterraggio. Nel 2001, un aereo ha tagliato la cima di una casa a Col de la Tourmente e si è schiantato, uccidendo 19 persone a bordo e uno a terra. Tuttavia, gli arresti anomali non sono comuni.

Ti piacerà anche: