Le aziende vinicole di Napa Valley e Sonoma sono aperte agli affari in seguito agli incendi

Vista dalla Harvest Inn di Charlie Palmer a St. Helena, Napa Valley / Oyster

Vista dalla Harvest Inn di Charlie Palmer a St. Helena, Napa Valley / Oyster

Le aziende vinicole di Napa Valley e Sonoma sono aperte agli affari, nonostante alcuni potenziali turisti credano che la zona sia stata completamente distrutta. Nell'ottobre 2017 massicci incendi boschivi hanno provocato ingenti danni nella California settentrionale, colpendo le regioni vinicole di Sonoma e Napa Valley, sebbene non nella stessa misura dei quartieri di Santa Rosa ad est. Alimentato da potenti venti che saltellavano attraverso le strade, gli incendi si sono scatenati di notte, sorprendendo molti residenti dormienti. Quando tutto è stato detto e fatto, oltre 40 persone sono morte a causa degli incendi e migliaia di strutture - principalmente residenziali - sono state distrutte.

Hotels in this story

Vista dal Kenwood Inn and Spa a Sonoma / Oyster

Vista dal Kenwood Inn and Spa a Sonoma / Oyster

Miracolosamente, le vere cantine di Sonoma e Napa Valley sono rimaste in gran parte intatte. Delle circa 400 aziende vinicole di Napa, Napa Valley Vintners ha riferito che solo 10 aziende vinicole della contea di Napa hanno subito danni significativi, ma non la totale perdita di proprietà. Ad esempio, la cantina di Signorello Estate è stata bruciata, ma i 42 ettari di vigneti non sono stati toccati. Sonoma ha avuto un risultato simile, con cantine come Paradise Ridge che bruciavano, ma la sua vigna è sopravvissuta. Entrambe queste imprese stanno lavorando per ricostruire le loro cantine, ma fortunatamente, al momento degli incendi, circa il 90 per cento delle uve era già stato raccolto.

Robert Mondavi Winery; Lara Grant

Robert Mondavi Winery; Lara Grant

In un recente viaggio a Napa in aprile, alcune strisce di terra bruciate potevano essere viste tra Sonoma e Napa Valley dalla strada, ma per il resto era difficile dire che uno dei peggiori incendi boschivi della zona fosse successo solo sei mesi prima. Il vero indicatore del problema era il numero di viaggiatori, che era molto meno tipico del tempo. Ma lentamente, la parola si sta diffondendo. I deliziosi ristoranti di lusso della regione, i wine bar e le numerose sistemazioni, dagli affascinanti bed-and-breakfast agli hotel di lusso, sono aperti e pronti a servire.

I proprietari di locande con cui ho parlato hanno ribadito che Napa Valley e Sonoma non erano solo pronte per i visitatori, ma ne avevano bisogno. Le aziende di proprietà locale hanno bisogno di turisti per venire a degustare il famoso vino della regione, fare acquisti nelle boutique e cenare nei ristoranti per aiutarli a recuperare e prosperare. Mentre sorseggiavo un bicchiere di Fumé Blanc tra le sculture d'arte presso l'azienda vinicola Robert Mondavi, o ammiravo panorami della valle durante una degustazione alla Sterling Vineyards, mi sono dimenticato delle recenti lotte della zona e ho semplicemente apprezzato le splendide offerte della Napa Valley. Alcuni dei migliori vini del paese, temperature miti e paesaggi meravigliosi si trovano ancora nella Napa Valley e nella Sonoma, quindi non aspettare di prenotare un viaggio.

Vista da Sterling Vineyards; Lara Grant

Vista da Sterling Vineyards; Lara Grant

Ti piacerà anche: