5 avventure della fauna selvatica che devi prendere prima di morire

Ci sono poche esperienze che si confrontano con gli animali testimoni nel loro ambiente naturale. In un mondo in cui i paesaggi sono continuamente alterati, spesso è rilassante e abbastanza mozzafiato vedere gli animali completamente in armonia con i loro habitat. Anche se spesso richiedono viaggi significativi, ci sono opportunità in tutto il mondo che offrono agli amanti della natura la possibilità di apprezzare il regno animale, dalla visione dei leopardi delle nevi nell'Himalaya agli gnu in Tanzania . Queste sono le cinque avventure nella natura che devi compiere prima di morire.


1. Killer Whales nell'Oceano Antartico

Credito fotografico: McKay Savage

Credito fotografico: McKay Savage

La più grande popolazione migratoria di orche nell'emisfero australe si trova al largo dell'Australia occidentale ogni anno da gennaio ad aprile. I tour in barca si avventurano per circa un'ora e mezza di viaggio verso il mare, dove i passeggeri possono assistere alle orche che si divertono nelle acque scure. Per quanto giocose e potenti, le orche si esibiranno spesso in uno spettacolo spettacolare per tutti quelli a bordo, e gli scienziati marini dell'equipaggio saranno più che felici di rispondere a qualsiasi domanda sugli imponenti mammiferi.

Il nostro Hotel Pick: per molti viaggiatori, il viaggio verso l'Australia Occidentale inizierà con uno sbarco a Perth . Il Sebel East Perth è accessibile dall'aeroporto e offre sistemazioni confortevoli vicino alla città.

2. Migrazione degli gnu attraverso il Serengeti, Tanzania

Credito fotografico: Thomson Safaris

Credito fotografico: Thomson Safaris

Sicura di figurare sulla lista di un amante degli animali, la migrazione degli gnu attraverso il Serengeti è un epico viaggio annuale che coinvolge un numero di circa un milione di gnu, 200.000 zebre, e 400.000 gazzelle. La migrazione è fortemente influenzata dalle precipitazioni, poiché gli animali si spostano attraverso il parco nazionale alla ricerca di pascoli e acqua. Il parto si verifica a febbraio e gli animali di solito sono in movimento da maggio. Settembre vede la drammatica traversata del gregge del fiume Mara, dove le mandrie tentano di negoziare l'acqua in una frenetica congregazione. Una popolare opzione di tour include campi mobili, che consentono ai visitatori una maggiore flessibilità e spesso stint di tempo più lunghi osservando gli animali.

Il nostro Hotel Pick: Perché non trascorrere qualche giorno scalo in Sud Africa prima di andare in Tanzania ? Situata sulla punta meridionale del continente, la città di Città del Capo è una città turistica con uno sfondo pittoresco. Punta a un soggiorno presso il lussuoso Table Bay Hotel prima di partire per un'avventura all'aria aperta.

3. Snow Leopards in Himalaya

Credito fotografico: John Harwood

Credito fotografico: John Harwood

Avvistati in tutto il territorio montuoso dell'Asia centrale, i leopardi delle nevi sono notoriamente elusivi e misteriosi. La specie è in via di estinzione e i numeri sembrano in calo, con stime della popolazione che vanno da 4.000 a 7.5000 animali lasciati allo stato selvatico. Avvistare un leopardo delle nevi non è mai garantito, ma le compagnie turistiche hanno guide di grande esperienza per rintracciare i grandi felini. Il momento migliore per vedere un leopardo delle nevi è durante febbraio, quando i gatti scendono dalla montagna in cerca di cibo.

Il nostro Hotel Pick: inizia la tua avventura asiatica nella sfarzosa Hong Kong . Il Courtyard by Marriott, Hong Kong offre una vista mozzafiato sulla città e sul lungomare, in netto contrasto con la remota dimora del leopardo delle nevi.

4. Specie tropicale nelle isole Galápagos, Ecuador

Credito fotografico: James Southorn

Credito fotografico: James Southorn

Rinomato per aver scatenato la "Teoria dell'evoluzione" di Darwin, le isole Galapagos, dichiarate Patrimonio dell'umanità, ospitano un ecosistema unico con un'enorme varietà di specie endemiche. Gli animali che chiamano la casa delle isole includono pinguini, iguane marine, tartarughe delle Galapagos e sule dai piedi blu, ma l'arcipelago ecuadoriano è infatti pieno di specie insolite. Il turismo per le isole ha una forte attenzione alla sostenibilità, e le guide registrate sono una scorta essenziale per la maggior parte delle località. I periodi di picco vanno da giugno a settembre e di nuovo da dicembre a gennaio, e vengono monitorati i numeri dei visitatori di diversi siti. I viaggiatori possono scegliere di vedere le isole in crociera o rimanere sulle isole principali di Santa Cruz o San Cristobal, visitando le zone circostanti con gite di un giorno.

5. Orsi polari alle Svalbard

Credito fotografico: Anita Ritenour

Credito fotografico: Anita Ritenour

Svalbard, un remoto territorio norvegese situato tra la terraferma e il Polo Nord, offre una destinazione isolata per i viaggiatori desiderosi di intravedere l'imponente orso polare. Le popolazioni di orsi polari della zona sono leggermente superiori a quelle degli umani, il che significa che le possibilità di avvistare un orso sono relativamente alte. I tour intorno all'area solitamente si svolgono tra giugno e luglio, quando gli orsi polari trascorrono più tempo a terra, e c'è un servizio settimanale che collega l'arcipelago delle Svalbard all'Europa continentale.

Il nostro Hotel Pick: Eco-friendly e accogliente, il Carlton Oslo Hotel Guldsmeden è sicuro di farti ispirare ad avventurarti nella natura selvaggia.

Link correlati: